Raee, polemica sugli oneri

Retail

I costi della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti sono aumentati, in molti casi con incrementi a tre cifre per le imprese, ma per chi si occupa di elettronica di consumo c'è il rischio di un'ulteriore escalation dei costi. Per questo
Andec (Associazione Nazionale Importatori e Produttori di Elettronica Civile), Aires (Associazione Italiana Retailer Elettrodomestici Specializzati) e Comufficio (Associazione Nazionale Aziende Importatrici, Produttrici e Distributrici di prodotti e servizi dell'Ict), aderenti al Sistema Confcommercio protestano vivamente contro la richiesta fatta al ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, dal presidente dell'Anci, Piero Fassino, di scaricare sui produttori gli oneri della raccolta primaria dei Raee.

La polemica
"Tale scelta -dicono le tre Associazioni- sarebbe assolutamente insostenibile, oltre che per i produttori e gli importatori, anche per l'intera catena di commercializzazione dell'elettronica di consumo e determinerebbe, se accolta, inevitabili ripercussioni sui prezzi di vendita, destinati a ripercuotersi sul consumatore finale, proprio in un momento di profonda crisi del mercato e dell'economia reale del Paese. La proposta è inoltre ingiustificata sotto il profilo giuridico, né si può pensare di scaricare sul sistema imprenditoriale, già abbondantemente indebolito dal contesto economico e da oneri di ogni genere, i costi che competono alle amministrazioni locali".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here