#Retailinprimalinea. Le modifiche al servizio di Cortilia

A fronte del forte aumento degli ordini e del traffico su sito e app, Cortilia, presente in Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna, ha attuato delle modifiche temporanee al servizio, con lo scopo di renderlo più efficiente e sostenibile:

  • la piattaforma è stata potenziata ulteriormente per consentire l’accesso al maggior numero possibile di utenti;
  • sono state semplificate le fasce orarie, per permettere di gestire il trasporto in modo più efficiente;
  • è stato introdotto il limite una consegna ogni 7 giorni per ciascun indirizzo, con un importo massimo di 150 euro, per garantire a più persone la possibilità di fare la spesa;
  • la chiusura degli ordini è stata anticipata alle ore 21 per dare più tempo al personale di magazzino di preparare tutte le spese;
  • le fasce orarie sono state semplificate e la consegna è sempre gratuita per tutte le spese.

Tutte queste misure stanno consentendo una significativa crescita del numero di clienti

Marco Porcaro Ceo Cortilia

serviti, che al momento è la priorità massima per l’azienda, anche a discapito del fatturato, come conferma l’introduzione del massimo importo per consegna o il fatto che non sia stato effettuato alcun incremento di prezzo” spiega l'azienda food tech.

Marco Porcaro, Ceo di Cortilia, spiega: “Siamo consapevoli che un servizio come il nostro possa agevolare la vita delle persone consentendo di limitare ulteriormente le uscite. Per questo tutto il team è costantemente al lavoro per assicurare la continuità dell'approvvigionamento e delle consegne, cercando di mantenere inalterati i nostri standard, nel rispetto delle indicazioni emanate dalle autorità”.

Le iniziative solidali di Cortilia

Sul proprio sito e sull’app, Cortilia ha avviato una white list, che darà la possibilità ai medici e al personale sanitario di usufruire di una corsia preferenziale per accedere allo store online e di uno sconto del 10% sugli acquisti. Questa corsia è riservata al momento agli operatori dei due ospedali Fondazione Irccs Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano e Asst Spedali Civili di Brescia (ai quali sono anche stati donati, in collaborazione con Gastronobio, 10.000 piatti pronti realizzati con ingredienti sani e biologici) ma potrà essere estesa a ulteriori strutture nel corso delle prossime settimane.

Inoltre, Cortilia, che tra le sue collaborazioni annovera anche quella con il Banco Alimentare, ha deciso di aderire alla campagna SOStieni Brescia, patrocinata dal Comune di Brescia, che raccoglie fondi e generi alimentari in favore delle famiglie in difficoltà. I partner sono: Attraverso i partner AmoreTerra (progetto di filiera biologica che coinvolge oltre 100 contadini nel recupero e la coltivazione dei grani antichi); Wami (marchio di acqua oligominerale fortemente impegnato in iniziative sociali e ambientali); Franchetti (azienda agricola valtellinese specializzata in mele biologiche); Caseificio Carioni (produttore di formaggi biologici); Niasca Portofino (produttore di specialità liguri); La Finestra sul Cielo (leader nella distribuzione di prodotto biologici).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome