#Retailinprimalinea. Penny Market valorizza le imprese italiane

L’impegno sociale di Penny Market (Gruppo Rewe) verso l’economia del Paese si concretizza attraverso iniziative che mirano a favorire la ripresa dei piccoli produttori e delle realtà locali.

Per questo motivo l'insegna ha attivato l’operazione Abbracciamo l’impresa italiana, che si rivolge anche ad aziende che operano nel settore non food, e che punta soprattutto a far ripartire il mondo produttivo agroalimentare italiano, dalle Alpi alla Sicilia. Questo obiettivo si traduce in un aumento dell’offerta dei prodotti locali italiani e quindi nella valorizzazione delle produzioni enogastronomiche che avranno un accesso privilegiato nei quasi 400 punti di vendita della rete in tutta Italia. Alle piccole imprese locali Penny Market ha riservato un canale di candidatura alla mail impresaitaliana@pennymarket.it.

L'insegna ha dunque messo in campo tutte le proprie professionalità a sostegno di questa operazione: dal settore acquisti che garantisce l’accesso diretto al buyer alla logistica  favorendo accordi con piccole realtà di trasporti locali, prima operanti in altri settori, che hanno subito lo stop a causa dell’emergenza. In questo settore, nello specifico, Penny intende supportare le imprese locali di trasporti attraverso il sistema di sinergia logistica Penny Cargo. Si procede con la funzione Qualità che ha già predisposto l’implementazione di flussi di verifica dei fornitori semplificati e dedicati, e l’ottimizzazione e l’accelerazione dei processi di controllo qualitativo; l’ufficio Legale e di Public Affairs, infine, ha preso contatto con associazioni di categoria delle PMI e con le istituzioni per garantire una rete di supporto condivisa e di più ampio respiro.

Questa iniziativa nasce come il contributo di Penny Market alla ripartenza di questo paese dopo l’emergenza Covid-19 -afferma Nicola Pierdomenico, Ceo Penny Market Italia-. E segna un passaggio naturale per quanto riguarda il modo di intendere l’esperienza di spesa nei nostri punti di vendita, dove la valorizzazione delle realtà produttive del territorio è da sempre al centro della nostra offerta al consumatore, basti pensare al fatto che l’indice di territorialità raggiunge il 70%. In questa fase occorre affiancare e sostenere con azioni concrete la filiera produttiva delle piccole e medie imprese, che comprende anche le realtà artigianali e familiari. Ebbene noi vogliamo essere protagonisti di questo processo di sostegno e valorizzazione che in questo momento di difficoltà può rappresentare ancora più del solito un’opportunità di crescita e purtroppo ora, possiamo dire, di ripartenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome