Santa Margherita rinnova l’offerta con i Ca’ d’Archi

Due Ca'd'Archi Igt Veneto, bianco e rosso, sono le novità per il canale moderno del gruppo vinicolo Santa Margherita che rinnova l’offerta sostituendo le Cuvée di Pinot e di Cabernet. Il primo è un blend di Pinot grigio e bianco e l’altro di Cabernet e Merlot. “Abbiamo rinnovato profondamente le etichette -spiega Maurizio Zuccolo, direttore vendite Italia- e le caratteristiche organolettiche della versione rossa, conferendo più rotondità e morbidezza per rendere  il vino più aderente al gusto moderno”. I Ca' d'Archi sono due referenze pensate per un consumo giornaliero e sono stati introdotti a scaffale da marzo. Prezzo consigliato 6 euro.
Nel canale moderno nazionale positivi gli andamenti soprattutto di Prosecco e Gewürztraminer e del Pinot grigio Val d’Adige, cavallo di battaglia della cantina.
L’azienda ha chiuso il 2017 con 168,7 milioni di euro di ricavi consolidati, 20 milioni di bottiglie vendute in 90 paesi nel mondo suddivise in 10 brand di vini provenienti da 6 regioni italiane. Nell’esercizio appena concluso per rispondere alle richieste quantitative e qualitative del mercato Santa Margherita ha acquistato nuovi vigneti e ha acquisito Cà Maiol in Lombardia, e Cantina Mesa in Sardegna che le permetteranno di esplorare nuovi varietali nei bianchi come il Lugana e il Vermentino.

Jessika Pini

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome