Satispay: sei nuove insegne aderiscono al servizio

Si amplia la presenza di insegne distributive aderenti al servizio di mobile payment Satispay, il circuito alternativo alle carte di credito e debito, già utilizzato da oltre 1 milione di persone. Tra le aziende della gdo già integrate negli ultimi tre anni ci sono Esselunga, Pam, Crai, Naturasì, Coop Centro Italia, Coop Lombardia e Coop Liguria. Mentre le ultime in ordine di tempo sono Bennet, Carrefour, Conad Centro Nord, Iper La grande i, Sigma e Unes Supermercati.

Gli ultimi ingressi portano a 20 il numero di insegne coinvolte e circa 5.000 punti di vendita. Satispay sta inoltre ampliando la sua presenza anche fuori dall'Italia grazie al primo accordo internazionale in Lussemburgo, con la catena francese Auchan Retail, che nel Granducato ha dieci punti di vendita e gestisce con Satispay i pagamenti del servizio Les Paniers, un sito dedicato ai beni essenziali, creato ad hoc per consegne a domicilio e Click&Collect.

L’adesione a Satispay di queste nuove sei insegne è una decisa conferma di quanto sia ormai percepito il valore aggiunto che il nostro innovativo servizio può portare sia alla clientela finale che agli esercenti -spiega Andrea Allara, chief business development officer di Satispay-. La gdo si è dimostrata attenta fin dall’inizio alla rivoluzione in atto nei metodi di pagamento. Oggi più che mai, all’interno di un contesto emergenziale che ha visto questo segmento particolarmente coinvolto negli effetti del lockdown, il settore si è ulteriormente convinto dell’utilità di Satispay come mezzo per eliminare il contante, potenziale veicolo per il virus e come strumento per adottare le nuove misure nel rispetto della distanza di sicurezza, a cui ci siamo dovuti abituare”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome