Stocard, il ritorno a scuola mette in moto i consumi

Il ritorno a scuola (back to school) in presenza rimette in moto i consumi degli italiani. Secondo l'Osservatorio di Stocard il back to school ha evidenziato un incremento del numero di acquisti nei negozi fisici nel periodo dal 23 agosto al 19 settembre rispetto alle due settimane precedenti.

Stocard, l’applicazione Wallet che consente di digitalizzare le carte fedeltà nel proprio smartphone, ha analizzato il comportamento d’acquisto degli oltre 10 milioni di utenti in Italia che usano l’app, evidenziando l’incremento della spesa (+15%) nelle settimane prese in esame. In aumento anche il numero di consumatori, +14% rispetto al periodo compreso tra 9 e 23 agosto.

Negozi per l’infanzia, moda/abbigliamento e mercato librario hanno messo a segno la crescita maggiore. Il trend è in linea con il periodo, dato che tutti e tre i mercati sono inevitabilmente influenzati dal ritorno a scuola di bambini e ragazzi, soprattutto se in presenza.

  • Negozi per l’infanzia: acquisti a +33% di acquisti tra 23 agosto e 19 settembre.
  • Moda/abbigliamento (fashion) l’incremento raggiunge il +20% rispetto alle due settimane precedenti grazie al ritorno tra i banchi di migliaia di studenti.
  • Trend brillante anche per gli acquisti dei libri, +17%.
  • Cresce anche l’elettronica di consumo con il +9%.

"Settembre è sempre stato il mese della ripartenza e del ritorno sui banchi scolastici, con i negozi colmi di astucci, diari, libri e altri prodotti per gli studenti -spiega Valeria Santoro, country manager per Italia di Stocard-. Il Covid ha in parte interrotto questa tradizione e gli ultimi due anni scolastici sono stati caratterizzati dalla Dad, situazione che si è riflessa anche sui consumi. Quest’anno, complici una fiducia maggiore derivante dalla campagna vaccinale e la riapertura in presenza di tutte le scuole, il trend degli acquisti a settembre offre un segnale positivo. Lo stesso Premier Draghi ha sottolineato, durante la conferenza stampa del 29 settembre, un quadro economico migliore del previsto, come confermano le aspettative di crescita del Pil per l'anno in corso, che salgono al 6%, dal 4,5% previsto a fine aprile".

Dall’indagine di Stocard è inoltre emerso che il giorno che ha raggiunto il picco massimo di acquisti è stato sabato 18 settembre (+38%), una data che per molti ha rappresentato l’occasione giusta per effettuare acquisti all'ultimo minuto, soprattutto se si pensa che in alcune regioni (tra cui Puglia e Calabria) le scuole hanno riaperto lunedì 20 settembre. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome