360 Coffee Store, retailing e no profit all’unisono

    • Università: Em Lyon Business School
    • Tutor:

      Monica Grosso

    • Studenti:

      Ballieu De Marisy Pierre, Yeh Min, Lundberg Emil, Vroman Jasper, Wiltfang Gerrit

    Il progetto che definisce un rivenditore con una visione non solo commerciale e con un approccio originale e differente. L’approccio non profit è basato su un semplice concetto: offrire un’esperienza di beneficenza semplice e trasparente intorno ai prodotti di caffè, tè e cioccolato. Tutti i prodotti venduti hanno uno sfondo responsabile, consapevole: rispetto della natura e della sua gente. Inoltre, ogni singolo acquisto contribuisce al progetto di beneficenza selezionato dell’acquirente attraverso un contributo di beneficenza del 5% incluso nel prezzo di ciascun prodotto venduto. Ogni mese, il team di gestione del negozio sceglie tre progetti di tre diverse categorie. Di fronte al cassiere, l’acquirente può scegliere di partecipare equamente o di dividere il proprio contributo, in percentuali personalizzate. Questa scelta mira a coinvolgere personalmente lo shopper.
    Il target di 360 Coffee è quello delle donne più giovani sensibili al prezzo, socialmente consapevoli, istruite ed “edonizzate”. Una scelta che si basa su ricerche di mercato, che hanno evidenziato alcuni aspetti importanti per il progetto. Le donne sono disposte ad acquistare un prodotto consapevole se il rapporto qualità/prezzo è appropriato, inoltre hanno maggiori probabilità di acquistare un prodotto aziendale consapevole dell’ambiente rispetto agli uomini. Anche il grado di istruzione impatta sulle scelte. La scelta della location del negozio è Södermalm, in Svezia per motivi demografici, culturali ed economici. Södermalm viene scelto principalmente per tre motivi: la vicinanza alla città di Stoccolma, un’alta densità di ricchi potenziali acquirenti e la più alta densità di consumatori consapevoli (tre volte più simpatizzanti del partito ambientalista svedese rispetto alla media nazionale). Si aggiungono alti elementi favorevoli. In Svezia, c’è una forte tendenza al caffè biologico dal 2015 e il paese scandinavo è il secondo più grande mercato per il consumo di caffè pro capite. Inoltre, il potere d’acquisto svedese è del 20% superiore alla media europea.
    Il negozio di 360 Coffee ha una facciata interamente in vetro per consentire la piena esposizione dell’interno per i potenziali acquirenti ed è allestito per trasmettere emozioni positive e facilitare le interazioni con il cliente. Il layout è organizzato in base alle preferenze svedesi di una soluzione a piano aperto, rendendo facile per l’acquirente muoversi. I prodotti possono essere trovati lungo le pareti, con prodotti ad alto margine a destra. La cassa è collocata nel retro sinistro del negozio, dove vengono venduti i prodotti principali. Come servizi di informazione in-store, sono presenti display touch con informazioni sui progetti. Rispetto alla comunicazione è previsto un programma multicanale. Una volta al mese è prevista una newsletter “individuale” basata sugli acquisti dell’acquirente. Il programma raccoglie suggerimenti degli acquirenti per migliorare l’offerta.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here