Things of Internet, un pub ibrido

    • Università: Em Lyon Business School
    • Tutor:

      Monica Grosso

    • Studenti:

      Manot Kumar, Chaudhary Aditya, SIng Madan Gursimran, C Krishnan, Mani Mayank, Thangam Sambath, Vanel Mathieu

    Un melting pot per persone socialmente attive situato nella piazza di Bangalore in India. Questo è Things of Internet, un negozio ibrido che combina contemporaneamente le due anime di pub e di store di merchandising e prodotti vari. Things of Internet offre agli artisti e ai creatori di prodotti pubblicati online la possibilità di mostrare la propria merce dando l’opportunità ai follower online di incontrarsi e di vedere toccando con mano la merce. Thing of Internet si posiziona come piattaforma per i vloger, i blogger, i musicisti, gli amministratori di pagine sportive e gli artisti di fumetti online per mostrarsi su un palcoscenico fisico. Il progetto nasce considerando che in India il commercio elettronico di oggettistica è prevalente cosicché il negozio diventa un’opportunità per un’esperienza tattile unica.
    L’innovazione del progetto sta nell’offrire un’esperienza ibrida di bar e di shopping di articoli vari in simultanea. Si tratta di due segmenti indipendenti che hanno posizionamenti diversi nei rispettivi mercati. Nel segmento dei caffè, i principali concorrenti sono le caffetterie in franchising, popolari tra i giovani; nel segmento del merchandising i competitor sono i rivenditori di t-shirt customizzati online e i negozi di t-shirt generici. Il pricing di Things of Internet è inizialmente più basso di circa il 15% rispetto ai competitor.
    La comunicazione mette l’accento sulle caratteristiche di accoglienza che incoraggia le persone a socializzare. Il personale è scelto con particolare attenzione alla convinzione della validità del concept, con la predisposizione a intrattenere conversazioni con i clienti. Tutte le comunicazioni relative ai nuovi arrivi di merci e agli eventi programmati sono effettuate attraverso diverse piattaforme di social media, che hanno un ruolo cruciale anche per coinvolgere i clienti attraverso quiz e altre attività online. Le categorie di prodotti trattate sono svariate: abbigliamento, accessori per laptop e telefono, wall art e altri articoli come tazze e articoli di cancelleria. I servizi offerti sono una caffetteria per birra, caffè e snack e uno spazio eventi per il lancio di libri o fumetti e promozioni. Il pubblico di riferimento è composto da studenti universitari e persone che lavorano nel settore dell’Information Technology con fascia di età tra 18 ai 40 anni e uno stile di vita legato a Internet, seguace di fumetti e amanti della musica. Il grado di istruzione è elevato.
    Una fase di sviluppo successivo all’aperta di Tinks of Internet è la vendita diretta dell’assortimento senza passare dal social network con il quale inizialmente si condividono i profitti. Dopo il successo di un negozio la strategia è aprire altri store in altre aree metropolitane come Mumbai e Delhi. Per una crescita accelerata, è possibile anche scegliere il modello di franchising che aumenta notevolmente la visibilità. La principale modalità di comunicazione utilizza canali digitali.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here