Un nuovo patto tra marche e consumatori fondato sull’ascolto

 

Oggi i consumatori premiano l’attenzione e l’ascolto che le marche riservano ai loro bisogni. Il sentiment  raccolto  attraverso  l’indagine realizzata da Toluna su un campione rappresentativo dei responsabili acquisto italiani è molto chiaro: la capacità dei brand di innovare, la garanzia di prezzi ragionevoli e l’attenzione per i desideri dei consumatori si pongono nelle prime tre posizioni tra le diverse opzioni di scelta fornite al panel. La ricerca -realizzata il 9 e 10 giugno 2016 sulla piattaforma Toluna QuickSurveys su un campione di 700 individui, rappresentativo dei responsabili acquisto secondo fonti interne Toluna- mette anche in evidenza un consumatore ormai esperto e maturo, che in un clima di migliore fiducia economica non si accontenta di aumentare i propri consumi, ma chiede alle aziende un più alto tasso d’innovazione.

Anche l’innovazione è un ingrediente della qualità
È come se i consumatori chiedessero alle marche un nuovo patto fondato sull’ascolto di bisogni ed esigenze di ciascuno; senza trascurare, ovviamente, la qualità dei prodotti, soprattutto quando si tratta di alimentazione: ingredienti utilizzati, filiera trasparente e rispetto dell’ambiente e dei lavoratori sono prerequisiti ormai dati per scontati nel momento della scelta di un prodotto sugli scaffali del supermercato. La capacità dell’azienda di innovare per offrire ai consumatori prodotti che rispondano di più e meglio alle loro esigenze è stata inserita al primo posto tra i fattori alla base del processo di ideazione dei prodotti dal 43% del panel e segue di poco la qualità degli ingredienti utilizzati (61%), che si piazza in prima posizione assoluta; sul podio anche la trasparenza sulla provenienza dei prodotti utilizzati (30%) a riprova del rinnovato interesse per le produzioni locali. E lo strumento per verificare questa qualità è l’etichetta: le indicazioni sugli ingredienti, la loro provenienza e il luogo di produzione sono ormai considerate quasi più importanti del prezzo nel determinare la scelta dei prodotti da mettere nel carrello della spesa.

 

 

L'intero articolo su Gdoweek n° 12 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome