Unicoop Tirreno pianifica apertura del primo iper a Grosseto

Retail

La notizia, resa ufficiale durante l'assemblea dei soci svoltasi alla sala Eden, è stata ben accolta da Antonio Terribile, responsabile locale Legacoop: «Arrivare ad avere un grosso centro dove si può risparmiare davvero sarebbe una grande conquista per i grossetani».

Il piano del commercio esistente imponeva le chiusure
L'assemblea ha visto inoltre emergere l'annuncio della dismissione di ogni attività anche per quel che riguarda il primo piano del supermercato di via Inghilterra, il più grande della catena Unicoop presente a Grosseto.
Tutte e tre le scelte sono strettamente connesse all'apertura del maxi centro commerciale alle porte del Commendone: secondo accordi presi con il Comune al momento della presentazione del progetto, Unicoop si era infatti impegnato alla chiusura dei negozi minori in favore della nascente realtà. Un'operazione indispensabile per rientrare nel pieno rispetto dell'allora piano del commercio.

Con le liberalizzazioni i negozi potrebbero continuare
Oggi, anche in virtù delle liberalizzazioni attuate dal Governo Monti, le cose sono cambiate ed i negozi potrebbero proseguire il proprio lavoro, ma la decisione di Unicoop è quella di rimanere, comunque, coerente verso quanto pattuito.
«Certo, porremo molta attenzione a quel che emergerà dall'approvazione del regolamento urbanistico - fa sapere Simone Pieraccini, responsabile del settore sviluppo di Unicoop Tirreno - ma anche nel caso in cui fosse possibile riavviare le attività nei locali che subiranno la chiusura dovremmo, comunque, risistemare gli interni seguendo scrupolosamente le normative vigenti, in particolare per quel che riguarda l'antincendio e gli standard sanitari», insomma ripartire subito non sarebbe possibile.

Traguardo: Natale 2014
Ad accompagnare la nascita del nuovo punto vendita della grande distribuzione organizzata saranno, come noto, molte altre aree: «Non siamo certo degli immobiliaristi - precisano però dalla direzione di Unicoop - manterremo la proprietà del nostro centro, non degli esterni».
La realizzazione di un nuovo polo commerciale che sia in grado di fare concorrenza al colosso Aurelia Antica (ad insegna Conad) dovrebbe concretizzarsi entro il natale 2014 .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome