United4ourFuture: la campagna solidale online di Unes

La campagna di solidarietà alimentare promossa da Unes e da Lundbeck Italia, in collaborazione con Edra e il supporto di Hba Milan Chapter (Healthcare Businesswomen’s Association), è stata realizzata supportare i bambini più piccoli, da 1 a 14 anni, attraverso il Banco Alimentare. Alla base della campagna United4ourFuture- Take Care & Stay United c'è l'obiettivo di aiutare oltre 1 milione di bambini italiani vittime di malnutrizione e carenza di cibo, problemi già preesistenti ma accentuati dall’emergenza sanitaria e sociale, dettata dal Covid-19.

La campagna, lanciata sui social media con l’hashtag #United4ourFuture, iniziata il 2 maggio, sarà attiva per un mese. Per partecipare basta collegarsi sul portale https://united4ourfuture.org e inserire “mettendo nel carrello” prodotti di primo consumo di Unes. La spesa online sarà donata al Banco Alimentare che la distribuirà alle famiglie dei bambini più bisognosi. Le richieste di aiuto alimentare, come conferma Giovanni Bruno, presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus, sono aumentate. “Molti bambini -dice- non possono contare neanche su un pasto garantito dalla mensa scolastica e il numero dei minori in povertà alimentare è destinato ad aumentare sensibilmente nei prossimi mesi”.

Da sempre, la solidarietà e la sostenibilità sono valori fondamentali per Unes; per questo motivo seguiamo numerosi progetti e sensibilizziamo i nostri clienti affinché partecipino attivamente e siano consapevoli del valore delle loro scelte di acquisto e consumo. Siamo certi che anche questa volta, con il supporto e la generosità di molti, saremo in grado di offrire un importante contributo concreto a coloro che ne hanno più bisogno” dichiara Rossella Brenna, Ad di Unes.

Tiziana Mele, Ad di Lundbeck Italia, aggiunge: “United4ourFuture è per noi anche un modo concreto per esprimere la nostra vicinanza alle famiglie e ai bambini. Lo facciamo seguendo la nostra filosofia aziendale, People in Mind, che da oltre 25 anni vede al centro di ogni attività le persone e la loro salute”.

Solo la solidarietà che ‘fa rete’ con altre persone ed enti può contribuire efficacemente a superare il difficile momento che la società sta vivendo, per uscirne più forti, più consapevoli, più capaci di empatia e con un forte senso della comunità” conclude Amalia Crescenzio, presidente di Hba Milan Chapter.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome