Val D’Oca valorizza gli spumanti “Rive”

Cantina Produttori di Valdobbiadene – Val D’Oca (Cpv) sottolinea la propria concentrazione produttiva nel mondo del Prosecco valorizzando i cosiddetti vigneti “Rive” dell’areale produttivo del Docg, cioè quegli appezzamenti che si trovano nelle posizioni migliori delle colline della Denominazione di Valdobbiadene, riconosciuti e mappati dal Consorzio di tutela. E lo fa, con referenze diverse per canale, sia in gdo che in horeca.

Con il brand Ca’ Val, dedicato alla distribuzione moderna, l’azienda propone due millesimati: Rive di Colbertaldo e Rive di Col San Martino. Gli spumanti “Rive” rappresentano anche un’operazione di filiera poiché vanno a tutelare quei vignaioli che presidiano la parte più ostica del territorio e si caratterizzano per la lavorazione a mano, dalla potatura alla vendemmia, dovuta all’impossibilità di intervenire nei vigneti particolarmente scoscesi con mezzi meccanici. Ognuna di queste zone è caratterizzata da differenti aspetti climatici e morfologici i quali donano ai grappoli particolari e tipiche note aromatiche e gustative. Nella denominazione sono presenti 43 “Rive”, di cui fanno parte Colbertaldo e Col San Martino. Il disciplinare di produzione prevede che in etichetta sia sempre indicato il comune o la frazione di riferimento oltre che l’annata di vendemmia.
A maggio l’azienda inaugurerà, inoltre, il nuovo polo logistico che si affiancherà a quello attuale per attività di imbottigliamento e di magazzino.

 

 

Jessika Pini

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome