Zara: a Milano lo store con il QRcode

ZARA_CORSO VITTORIO EMANUELE

L’insegna riapre le porte del suo emblematico negozio di Corso Vittorio Emanuele a Milano, il primo aperto in Italia. Zara ha scelto un progetto diretto dall’architetto spagnolo Elsa Urquijo, in grado di evocare lo spirito della sala cinematografica che aveva occupato l’edificio tra il 1941 e il 1999 e di integrare le soluzioni più attuali adattate al negozio del XXI secolo. Il punto di partenza dell’intero concetto architettonico è l’atrio di ingresso che valorizza la doppia scalinata a ferro di cavallo, il mosaico che decora le pareti e il lampadario centrale, realizzato in vetro di Murano. Come arredamento del negozio sono state ideate delle piattaforme massicce nelle tonalità tostate e terra che si plasmano per adattarsi alle forme architettoniche dell’edificio. Ciò consente di raggruppare le collezioni in quattro o cinque zone indipendenti in ogni piano, permettendo un contatto più diretto dei clienti con la moda.

Il negozio (3.500 mq) incorpora inoltre le ultime tecnologie orientate al cliente tra le quali un Punto Automatizzato di Raccolta, un distributore intelligente che permette ai clienti di ritirare gli invii quando lo desiderino, dopo aver inserito il codice QR o il PIN che avranno ricevuto per e-mail al momento della conferma dell’ordine. In solo pochi secondi, questo Punto Automatizzato, in grado di gestire 900 pacchi contemporaneamente, può localizzare l’invio selezionato e consegnarlo al cliente senza attese. Lo store è inoltre munito di specchi interattivi dotati di RFID in grado di identificare i capi che interessano ai clienti permettendogli di visualizzare diversi suggerimenti di abbinamento con altri capi e accessori selezionati dal team specializzato di stylist e stilisti del marchio. All’interno dell’edificio sono stati inseriti degli schermi di cui uno curvo di 9 metri di altezza che occupa il piano terra e il primo piano, e un altro di 21 metri che sale a tutti i piani del negozio e che si trova vicino alle scale mobili, attraverso i quali vengono fornite informazioni costantemente aggiornate sulle ultime collezioni.

Nei suoi quattro piani ospita le sezioni Donna (Woman, Basic e TRF) e Bambino, alle quali si aggiunge la nuova sezione online, dedicata all’acquisto e alla raccolta di ordini realizzati su internet. La sezione Uomo aveva già il suo spazio indipendente di 800 mq situato nell’edificio adiacente ed è stata completamente rinnovata nel 2017. Il negozio, nel rispetto degli impegni ambientali del Gruppo, incorpora tutti gli elementi di sostenibilità dei negozi ecoefficienti di Inditex, cosa che si traduce in un risparmio medio del 20% in elettricità, con la conseguente riduzione di emissioni, e fino a un 40% nel consumo d’acqua rispetto a un negozio convenzionale.

Il presidente Pablo Isla spiega: “È un negozio unico e presenta un design architettonico eccezionale in un ambiente unico, e allo stesso tempo propone le ultime tecnologie orientate sia a soddisfare le nuove esperienze di acquisto del cliente, sia ad approfondire il nostro forte impegno con la Sostenibilità. È senza dubbio un punto di riferimento nel nostro caratteristico modello di integrazione di negozi e online”. Isla sottolinea che, entro il 2020, tutte le catene del gruppo potranno contare su uno stock integrato nei loro rispettivi punti di vendita. “Questo significa – precisa - che si potranno consegnare ai clienti ordini online da qualsiasi negozio di ogni marchio, in tutti i Paesi dove i brand sono presenti anche fisicamente”. Sul piano di eco-efficienza aggiunge: “Prevediamo che sempre entro il 2020 tutti i negozi worldwide vi  aderiranno”.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome