Editoriale: Pragmatismi di fine anno

    Chiudiamo il 2018 con una carrellata di novità, difficile scegliere. La distribuzione si muove, da Nord a Sud, spinta dalla voglia di cambiare, di differenziarsi, spronata anche dall’arrivo di player temibili nell’area del prezzo, la competizione dell’online si fa sentire ... per molti è stato uno sprone, a rinnovarsi, a pensare in chiave di marketing e non solo di volantino.

    Tutto rose e fiori? No, il 2019 si preanuncia come un anno interlocutorio, l’ombra delle chiusure domenicali si allunga su progetti e spegne gli ottimismi, un senso di irrequietezza pervade il settore. Ci auguriamo che se devono essere prese decisioni vengano prese in tempi brevi. C’è molto da fare, ma bisogna avere le idee chiare.

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il tuo commento
    Inserisci il tuo nome