Carrefour rinnova l’ipermercato e mixa tutti i suoi saperi

“Crediamo da sempre nell’ipermercato e siamo convinti che continuerà a giocare un ruolo importante anche nel prossimo futuro a patto di adottare logiche innovative che modernizzino questa formula: ed è quello che abbiamo fatto  nel centro commerciale Il Carosello di Carugate (Mi), rinnovando uno store storico, che abbiamo aperto nel 1972 -sottolinea Grégoire Kaufman, direttore commerciale e marketing Carrefour ItaliaCarrefour-Kaufman-. Siamo particolarmente orgogliosi di questa soluzione e quindi fiduciosi del successo che avrà nei prossimi mesi perché sappiamo che l’Italia è uno dei mercati con i clienti tra più esigenti in Europa, ma abbiamo lavorato su qualità, ambientazione, servizi per soddisfare queste esigenze”. Questo risultato è stato ottenuto attraverso una combinazione di innovazione e tradizione, mixando le diverse esperienze registrate in tutti i format, dal Carrefour Gourmet all’Express al know how internazionale, per ottenere un forte coinvolgimento del cliente all’interno di un layout, progettato da Paolo Lucchetta e dal suo staff di RetailDesign. Il percorso si snoda su una superficie di 12.000 mq (il più grande ipermercato di Carrefour in Italia) suddivisa in quattro macroaree:

  • Mercato, la teatralizzazione dei freschi liberamente ispirato a Gourmet, con banchi a isola disposti in stile souk specializzati: dall’ortofrutta di alta gamma al Sushi, alla frutta esotica, alla pescheria, che fornisce carpacci tagliati a mano e a gennaio disporrà anche di uno spazio per l’affumicatura. Non mancano laboratori a vista, dalla macelleria con tagli di pregio e la vetrina dedicata alla frollatura, al caseificio con la preparazione della mozzarella;

    I laboratori e le lavorazioni a vista rappresentano uno degli elementi di caratterizzazione e distintività
    I laboratori e le lavorazioni a vista rappresentano uno degli elementi di caratterizzazione e distintività
  • Spesa Quotidiana, il mondo del grocery in corridoi tradizionali, con scaffalature che nascondono nella sommità le scorte grazie a pannelli scorrevoli utilizzati per una comunicazione più efficace;
  • Moda, completamente rinnovata rispetto al concept lanciato ad Assago (Mi) a inizio anno, leggermente ridotta negli spazi, ma di impatto grazie alla presenza di colore, con manichini rossi e le pareti retrostanti degli scaffali come graffiti, soluzioni liberamente ispirate ai competitor aggressivi ma di riferimento come Ovs, Zara, passando per Disegual e Uniqlo.IMG_9790
  • Novità, che identifica lo spazio dedicato alla tecnologia e alla cultura, con un’edicola vera e propria per quotidiani e riviste, oltre ad aree relax e a un tavolo (stile Apple) per i bambini. La zona tecnologica è stata rivista partendo dalle esigenze di semplificazione dei consumatori: le scelte anche espositive privilegiano le marche, che rimangono il primo criterio nelle scelte dei clienti. L’area oggi occupa circa 1.000 mq, che comprendono tecnologia per la casa, telefonia e piccole e grandi elettrodomestici,
    I piccoli casalinghi rappresentano una categoria centrale dell'offerta non food, con un assortimento costruito su due elementi: le quote di mercato dei brand e i prezzi accessibili
    I piccoli casalinghi rappresentano una categoria centrale dell'offerta non food, con un assortimento costruito su due elementi: le quote di mercato dei brand e i prezzi accessibili

    con un assortimento anche più ampio per la presenza di un catalogo digitale, tramite tablet, un servizio in fase di test (presente anche ad Assago e Paderno Dugnano/Mi) che amplia l’assortimento e verrà probabilmente esteso anche a tutta la rete Carrefour. Con questa soluzione, è garantita la consegna (a casa o in negozio) del prodotto acquisito nell’arco di tre giorni.

A conferma dell’attenzione dedicata alla casa nel suo concetto più ampio, per la prima volta è disponibile un servizio tintometro, come quelli presenti nelle superfici di bricolage.

Digitalizzazione: forte impulso è stato dato alla comunicazione digitale grazie alla presenza di 42 schermi digitali per una comunicazione più efficace. L’approccio tecnologico prevede anche la presenza di uno specchio interattivo nel reparto Moda, nell’area bambini.

Il colore rappresenta uno degli elementi caratterizzanti di questo ipermercato: la barriera casse (La fortezza) di diversi colori, sormontati da lampadari che rispettano i toni, è un elemento distruttive che attira lo sguardo dal mall centrale

Casse. La barriera casse cambia volto e diventa colorata: le struttura della casse (LaFortezza) prevede l’adozione di diversi colori (rosso, verde, giallo, blu), i cui toni sono ripresi anche nelle luci sovrastanti, con il risultato di creare un effetto meno ipermercato, che si integra meglio con la galleria del centro commerciale.

09_carrefour_carugateTerre d’Italia. Per la prima volta nel mondo carrefour, è stato creato il ristorante Terre d’Italia, che si affaccia sulla galleria principale e prevede la presenza di chef che utilizzano i prodotti della linea a marchio premium della catena per la preparazione dei cibi. Il format è stato creato da Costa Group. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome