Eataly conquista la Francia

Foto di Thibaut Voisin

Nel quartiere di Marais, Eataly apre un punto di vendita di 4.000 mq di cui 2.500 aperti al pubblico. Il locale si trova al 37 di rue Sainte-Croix de la Bretonnerie, in un complesso architettonico storico del gruppo Galeries Lafayette, franchisee del marchio italiano.

Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, commenta “Siamo molto orgogliosi di essere rappresentati dal gruppo Galeries Lafayette, un marchio di altissimo prestigio, e ringraziamo la famiglia Houzé per aver condiviso in modo così profondo i nostri valori”.

L’edificio, soggetto a interventi di riqualificazione, è stato predisposto come spazio multifunzionale sviluppato su tre livelli in cui trovano posto il mercato, la ristorazione e la didattica, da sempre i pilastri di Eataly. Questo store, così come ogni punto di vendita dell’insegna, è stato dedicato al valore della Fraternité con riferimento alla parola latina “frater” che esprime amicizia e incoraggia solidarietà e reciproca comprensione.

Apriamo il nostro primo Eataly in Francia nel più vivo e dinamico quartiere di Parigi con grande orgoglio ed umiltà – spiega Andrea Guerra, presidente esecutivo di EatalyCi sono voluti 12 anni perché ci sentissimo pronti a realizzare il sogno di portare il meglio delle eccellenze regionali italiane nel paese che più di qualunque altro ha saputo valorizzare e raccontare i propri prodotti. Dopo Monaco di Baviera e Stoccolma arriviamo finalmente a Parigi e prossimamente a Londra”.

L’offerta comprende 7 punti di ristorazione tra cui Pasta e Pizza, La Piazza, Pizza alla Pala, Pasta Fresca Bar, il Caffè e il Gelato, l’Osteria del Vino e il Bar Torino. Il grande mercato italiano propone frutta e verdura fresche, mozzarella, burrata e ricotta prodotte quotidianamente nel laboratorio all’interno del negozio, e ancora i salumi e i formaggi, la macelleria, la panetteria con forno a legna, la pasta fresca fatta a mano e la cantina di vini italiani con 1.200 etichette. Completa l’offerta la Scuola di Eataly aperta per adulti e bambini.

Per questo spazio, il gruppo Galeries Lafayette ha scelto l'artista scozzese neo-minimalista Martin Boyce per un’installazione da conservare instore. L’artista ha realizzato tre opere d'arte permanenti: il pavimento, il tetto e la porta d'ingresso ispirandosi agli alberi cubisti creati dagli scultori modernisti francesi e dai fratelli gemelli Jan e Joël Martel.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome