La spesa al supermercato al sud è più cara

Rilevazioni

Mentre in Italia si discute di possibili gabbie salariali in relazione al fatto che la vita al sud costerebbe meno (il 16,5% in meno, lo dice lo studio della Banca d'Italia), arrivano alcuni dati che mostrano come, a seconda di dove si acquista, possa essere vero esattamente il contrario.
A sfornarli è l'Osservatorio Prezzi Opus Nielsen di luglio, secondo cui comprando gli stessi prodotti in supermercati del sud e del nord, risulta che nel Mezzogiorno si può spendere fino al 10% in più.

A parità di carrello, le regioni più care risultano infatti Calabria, Molise e Sicilia, con un indice di prezzo rispetto alla media italiana di 104,6 nel primo caso e di 103,7 nel secondo e terzo, da confrontare con gli indici delle regioni più economiche della classifica che, a sorpresa, risultano Toscana (94,6), Umbria (97,4), Veneto (98,4) e Lombardia (98,5). Lo studio prende in considerazione 120.000 articoli di largo consumo confezionati tra alimentari, bevande, igiene personale, pulizia casa, freschi confezionati venduti nei supermercati e ipermercati italiani.
Queste differenze, osserva Nielsen, sono riconducibili principalmente alla struttura distributiva italiana e alla sua capacità di contenere i costi che incidono sul prezzo finale dei prodotti quali, ad esempio quelli logistici. A questo si aggiunge la maggiore o minore competitività delle insegne, causa, ad esempio, dell'indice particolarmente basso della Toscana.

Considerando la variabile del prezzo medio del carrello la visuale però si ribalta. Qui tornano in testa prevalentemente le regioni del nord, dove in media per ogni gita al supermercato si sborsa di più. Così se in Valle D'Aosta l'indice è di 114,5 e in Lombardia di 106,1, in Campania si riduce a 90,3 e in Calabria a 95,2. Ma sul livello di spesa sostenuto da individui e famiglie incidono altri fattori, primo tra tutti il reddito, affiancato dalle abitudini alimentari e dal tempo disponibile per la preparazione dei pasti.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here