Librerie.coop propone lo spazio enoteca Di vino e di parole

librerie.coop

Di vino e di parole è lo spazio enoteca, appena inaugurato all’interno della librerie.coop di Pesaro, nella libreria di Corso XI Settembre, pensato per coniugare vini pregiati, buone letture e cultura enologica. L’area è stata realizzata in collaborazione con l’Enoteca di Morciano di Romagna e propone poco meno di 400 etichette provenienti da una settantina di piccoli produttori locali e cantine di tutto il territorio nazionale, con un’attenta selezione di bollicine e birre artigianali. Ai vini si affianca un ricco scaffale di titoli dedicati al bere bene e, in occasioni particolari, alcune specialità enogastronomiche da abbinare a vini e libri a tema. L’angolo verrà utilizzato anche per  accompagnare incontri e appuntamenti culturali a tema. Nella  libreria, di circa 250 metri quadrati, che impiega cinque librai, sono disponibili circa 45 mila item, con una presenza di 500/600 sigle editoriali. Di vino e di parole occupa uno spazio di circa 15 metri quadrati, all’ingresso del punto di vendita.

L'invito alla lettura. “In Italia – spiega la presidente di librerie.coop, Nicoletta Bencivenni – si legge poco, ed il pubblico dei lettori forti è costituito soprattutto da bambini,  ragazzi, donne adulte. Con questa prima sperimentazione vogliamo verificare se l’unione di vini, birre e libri “doc”, la scelta di approfondire la cultura enogastronomica attraverso la lettura e la selezione di prodotti eccellenti, possa attrarre anche il pubblico maschile ed i giovani, che di solito frequentano meno le librerie. La filosofia di Librerie.coop è da sempre quella di creare  intorno alla libreria un luogo di aggregazione sociale  e di incontro e pensiamo  che i vini e i libri  si aiutino a vicenda, secondo una complementarietà che si esprime in entrambe le direzioni:  gli amanti della lettura potrebbero imbattersi in un distillato da meditazione, cosi come gli  appassionati di vino potrebbero essere ispirati da un titolo o da un volume di letteratura. Insomma un modo per  cercare di far conoscere la libreria anche a persone che diversamente non  si avvicinerebbero all’appassionante mondo dei libri e della lettura”.

L'insegna. Progettata e realizzata da alcune cooperative del sistema Coop, la catena di librerie ha chiuso il 2015 con vendite per 29,8 milioni di euro ed 1,6 milioni di scontrini, occupando oltre 200 librai con un’età media di  35 anni;  gestisce 40 punti di vendita, di cui 5 nei centri storici e altri all’interno di centri commerciali, compresi i corner di libri all’interno degli Eataly Store.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome