Valdo cresce del 6% nel prosecco

In attesa del Vinitaly

In particolare molto positiva la performance di Valdo  nell'export che segna un +12% a valore. Gli investimenti hanno raggiunto il milione e mezzo di euro.
Le performance sono state positive anche sul fronte del mercato interno (+4,8% a valore), dove l’azienda vanta una ponderata in grande distribuzione pari a 64.
Questi valori sono più significativi se si considera che il mercato dello spumante in Italia cala del 3% a volume e il segmento secco cresce del 2,3%. Qui, Valdo detiene la leadership con una quota del 9,7% a volume.

Leader nel prosecco
Analizzando nel dettaglio il segmento del prosecco, che cresce dell’1,8% a volume, Valdo si conferma nuovamente leader in costante crescita con una quota del 13,6% a volume (+7,5% sul 2011) e del 15,9% a valore (+8,3% sul 2011).
Del resto, l’azienda veneta produce il prosecco più venduto in gdo in Italia, il Marca Oro spumante Valdobbiadene prosecco superiore Docg extra dry. Una referenza che detiene una quota a volume dell’11,4% sul totale Prosecco (+0,8% sul 2011). Sono infatti 1,9 milioni le bottiglie di Marca Oro vendute in Italia nel 2012 e ben 4,7 milioni nel mondo (circa il 49% del totale di bottiglie vendute dall’azienda).
"Siamo certamente orgogliosi di questi risultati -ha affermato Pierluigi Bolla, presidente Valdo- ottenuti in un contesto economico non certo favorevole. I numeri non solo dimostrano che abbiamo saputo lavorare bene ma confermano il successo di un prodotto vincente come il prosecco, vera espressione del nostro territorio, soprattutto nelle sue declinazioni docg, che sta incontrando sempre di più il gusto e le preferenze degli estimatori del buon vino, sia in Italia che all’estero."

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here