Altroconsumo: ecco le insegne più convenienti

Federdistribuzione: le aperture ad agosto a Milano

L’annuale inchiesta di Altroconsumo, che analizza i prezzi di oltre 1.000 store, evidenzia i supermercati che convengono maggiormente. In questa analisi, è stata considerata come “spesa tipo” della maggior parte degli italiani quella costituita da un mix composto per la maggior parte da prodotti di marca, quelli più noti; poi da quelli a marchio commerciale (quelli marchiati con il logo della catena dove vengono acquistati) ma anche da quelli più economici. Considerando una spesa di questo tipo è Famila Superstore la catena più conveniente seguita da Auchan e, “a pari convenienza”, da Ipercoop, Conad Ipermercato, Iper e Bennet.

Per chi acquista solo prodotti di marca Esselunga si conferma la più conveniente, mentre Conad Ipermercato e Aldi e Eurospin si attestano rispettivamente al primo posto per la spesa esclusivamente con prodotti a marchio commerciale e solo con prodotti economici.

Nell’ambito dei prodotti di marca, i prezzi risultano diversi da un punto di vendita all’altro. Nella rilevazione svolta da Altroconsumo, per esempio, è stata riscontrata un’oscillazione del 191% relativa al prezzo del dentifricio Mentadent White Now che ha un costo che varia da 1,13 euro (un punto di vendita Pam a Pordenone e uno a Trieste) a 3,29 euro (un punto di vendita Conad a Roma e due a Latina). Al contrario, il prodotto il cui prezzo è risultato particolarmente stabile è la confezione di Nutella da 450 gr: l’iconico prodotto è venduto in 377 dei 1.000 store coinvolti a 3,59 euro.

Per quanto riguarda le aree geografiche: il Veneto è la regione più economica, Sicilia, con Messina città più cara dell’indagine, e Calabria le più care. Il supermercato Conad Spesa Facile di Rovigo è quello risultato più conveniente dell’inchiesta a pari merito con Supermercati Martinelli di Mantova e l’ipermercato Galassia di San Giovanni Lupatoto di Verona: qui una famiglia spende circa 5.500 euro l’anno, ovvero 1.000 euro in meno rispetto alla media del costo annuale secondi i dati Istat (6.504 euro nel 2018).

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome