Assistenza, la confusione è garantita

Trattati alla stregua di allievi non troppo diligenti, i retailer dell’elettronica di consumo devono fare ... gli esami di riparazione. A giudicarle l’Antitrust che, a seguito di una serie di segnalazioni di clienti, che lamentano comportamenti in materia
di prestazione della garanzia in violazione del codice sul consumo, sta indagando sette aziende. In particolare ai retailer (si tratta delle società che
gestiscono le insegne Media World, Unieuro, Marco Polo Expert, Euronics, Trony) si imputa di non aver dato una chiara informativa alla clientela sui diritti in tema di garanzie, di aver tenuto comportamenti tesi a convincere i clienti a rivolgersi direttamente ai centri assistenza dei produttori,
di avere tempi lunghissimi per la riparazione dei
guasti e, infine, di non sostituire i prodotti difettosi
quando i guasti siano tali da non rendere tempestiva
o conveniente la riparazione.

Sommario

I problemi normativi
La legge

Concertazione

Pierluigi Bernasconi, Ad Media Market: “Normativa fatta su misura per l’auto”
Paolo Martinello, Presidente Altroconsumo: “Prendiamo esempio dalla Germania

Andrea Fortis, Ad Estendo: “Un tecnico sa sempre la causa del difetto”

Per saperne di più, scarica il PDF ...

Allegati

/wp-content/uploads/sites/7/2014/10/298_16.pdf” target=”_blank”>Assistenza, la confusione è garantita
Cover story | Esami di riparazione per i retailer del largo consumo sul tema assistenza | Gdoweek | 1 marzo 2010 |

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome