#Retailinprimalinea. Aw Lab (Bata): le soluzioni per affrontare l’emergenza

Le insegne non food hanno di fatto chiuso i propri punti di vendita fisici sul territorio nazionale adeguandosi alle direttive del Governo e alle restrizioni di volta in volta stabilite per contrastare l'emergenza sanitaria Coronavirus. L'insegna Aw Lab (Bata) per esempio ha dirottato la sua attività sul web potenziando la comunicazione con i consumatori. “Responsabilità è la parola chiave. Per i nostri colleghi che lavorano negli store, per i nostri collaboratori, i nostri brand partner e tutta la nostra community” afferma Domenico Romano, head of marketing di Aw Lab.

Domenico Romano, head of marketing di Aw Lab

Come state affrontando questo momento?

“Abbiamo chiuso gli store fisici e focalizzato la nostra attenzione su eCommerce e social network, per massimizzare la potenzialità dei canali distributivi e di ingaggio. Il lockdown al momento ha visto già 2 fasi. La prima che definirei emozionale, dove tutti gli utenti si sono stretti intorno ad un “abbraccio” e ad un unico messaggio “stay home”. Una seconda di intrattenimento, dove artisti e aziende si sono prodigate per la creazione di contenuti capaci di intrattenere ed inviare messaggi a scopo sociale e di arricchimento a tutto il nostro Paese. Da oggi si apre una terza fase, quella “costruttiva” in cui si utilizza il lockdown per arricchirsi, studiare e avere nuove possibilità. Aw Lab is me è apripista di questa terza fase, inviando un messaggio di speranza, futuro e opportunità, anche in una fase difficile come questa”.

Che soluzioni avete adottato?

“Sugli aspetti del marketing e della comunicazione abbiamo investito su 3 main pillars:

  • Eventi in streaming
  • Produzioni con modelli virtuali, Avatar, per non incentivare assembramenti neanche degli addetti ai lavori
  • Strategie di gamification, da app, estore, social network e Crm.

Inoltre abbiamo coinvolto anche la nostra forza vendita nella condivisione dei messaggi verso i nostri clienti, con la campagna #stayhome”.

Come vi state organizzando con l'eCommerce?

“Nel breve abbiamo indirizzato i nostri investimenti marketing e le risorse di prodotto al canale eCommerce per massimizzarne i risultati. Inoltre stiamo lavorando su due innovazioni chiave: il lancio dell’omnicanalità attraverso il programma di fullfilment. Tutti i magazzini dei nostri store saranno integrati con eCommerce, in modo da garantire sempre una copertura di stock per gli ordini online e tra gli store. Ma anche con nuovi canali di distribuzione come app e servizi su Aw Lab Club”.

Avete lanciato l'iniziativa Aw Lab is me. Che altro svolgerete in rete?

“Siamo pronti a partire con nuovi format di comunicazione in cui coinvolgeremo tutta la nostra community e soprattutto importanti comarketing con altri player retail che si rivolgono al nostro stesso target, ma in industry differenti. Mai come in questi giorni crediamo nella collaborazione e nell’interazione tra brand e aziende, per fronteggiare tutti assieme questa situazione mai vista prima e restare sempre vicini ai nostri clienti”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome