Bennet e Mattel sostengono la Fondazione Veronesi

La collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi da parte di Bennet e Mattel ha due obiettivi principali: finanziare il lavoro dei ricercatori impegnati nello studio e nella cura dei tumori pediatrici e finanziare l’apertura e la gestione di protocolli di cura, garantendo ai piccoli e giovani pazienti accesso immediato alle migliori terapie. Per rendere concreti questi obiettivi e sostenere il progetto Gold for Kids, sono state realizzate le mascherine in cotone 100% doppio strato, idrorepellente con trattamento antigoccia, lavabili e riutilizzabili, disponibili in tre modelli: uno dedicato a Barbie, dove il logo Barbie incontra l’arcobaleno sulla texture della mascherina di colore rosa; i motori e le fiamme sono le protagoniste della mascherina dedicata ad Hot Wheels; infine, un modello di mascherina protettiva dedicato ai colori delle iconiche carte +2 e +4 del gioco Uno. Le mascherine, prodotte dal licenziatario So.Di.Co azienda titolare dei diritti Licensing Mattel, sono distribuite in esclusiva nei punti di vendita Bennet e su bennet.com. Per ogni mascherina venduta, 1 euro verrà devoluto a Fondazione Umberto Veronesi. Il coordinamento del progetto è a cura di Victoria Licensing & Marketing, consulente Mattel per i Consumer Products in Italia.

Le dichiarazioni

Fa parte della filosofia della nostra azienda e della nostra intera squadra essere in prima linea nel sociale, aiutando concretamente Fondazione e la ricerca scientifica -afferma Adriano De Zordi, Ad di Bennet-. Da sempre Bennet sostiene diverse realtà nel territorio in cui opera privilegiando iniziative concrete nel campo della sanità e delle attività culturali, progetti che possano essere vicini alle esigenze e ai valori di tutte le persone con cui l’azienda si relaziona ogni giorno”.

 

 

Abbiamo identificato le patologie che colpiscono maggiormente i bambini e abbiamo così deciso di finanziare protocolli di cura internazionali, in collaborazione con Aieop” aggiunge Monica Ramaioli, direttore generale di Fondazione Umberto Veronesi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome