Bilancio 2008 positivo per Lavazza

Produttori

L'assemblea dei soci  ha approvato il bilancio della Luigi Lavazza S.p.A. ed il consolidato 2008 del Gruppo, che registra ricavi netti per 1.121,6 milioni di euro, in crescita dell'8,7% rispetto all'esercizio precedente.
La quota di volume d'affari realizzata all'estero è aumentata dal 37,4% del 2007 al 39,8% del 2008, a testimonianza del processo di internazionalizzazione che l'impresa sta positivamente affrontando.
L'Ebitda è di 169,3 milioni di euro, pari al 15,1% dei ricavi netti (era di 177,0 milioni nel 2007) e l'utile netto consolidato è di 55,1 milioni di euro (68,5 nel 2007), pari al 4,9% dei ricavi netti. I dipendenti a chiusura dell'esercizio 2008 hanno raggiunto le 4.148 unità.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati conseguiti dal Gruppo anche in un anno, il 2008, già segnato dalla crisi internazionale e, per il nostro settore, dalla volatilità del costo delle materie prime -commenta l'Amministratore Delegato, Gaetano Mele (nella foto) -.  Il disegno strategico e l'impegno del management ci hanno permesso di consolidare la nostra posizione di leader nel mercato italiano, e soprattutto di rafforzare la nostra presenza nei mercati esteri, dove abbiamo registrato un sensibile aumento dei volumi di vendita. Il bilancio 2008 dimostra come l'attuale indirizzo strategico dell'azienda vada nella giusta direzione, basandosi sulle seguenti logiche: sempre più investimenti in ricerca e sviluppo, innovazione di prodotto, espansione nei mercati emergenti e contenimento dei costi operativi”.

Internazionalizzazione e innovazione
L'esercizio 2008 è stato quindi caratterizzato da una significativa crescita del volume di attività, pur in un contesto di congiuntura mondiale recessiva. Il risultato è stato però sensibilmente condizionato da un lato dall'incremento del costo del caffè crudo e delle materie prime in generale e, dall'altro, dall'inclusione nel perimetro di consolidamento delle due società indiane Barista Coffee Company Limited e Fresh & Honest Café Limited, che presentano profili di redditività decisamente più contenuti rispetto alle tradizionali attività Lavazza.

Il Gruppo Lavazza ha poi proseguito nella strategia di forti investimenti sul prodotto, sull'internazionalizzazione ed infine sullo sviluppo degli impianti industriali e delle relative tecnologie produttive. Proprio il 2008 è stato anche il primo anno intero di presenza sul mercato del nuovo sistema a cialde A Modo Mio in Italia, prodotto di punta dell'offerta Lavazza per il mercato domestico, oltre che dei suoi primi lanci all'estero (in Francia, Inghilterra ed Austria). Nello stesso periodo sono state perfezionate le acquisizioni delle società brasiliane Café Grão Nobre e Café Terra Brasil, e sono stati realizzati investimenti importanti in immobilizzazioni tecniche a Gattinara e Settimo Torinese, i due maggiori siti produttivi rispettivamente per le cialde e il roast&ground.

A fine esercizio il patrimonio netto consolidato è pari a 1.125,4 milioni di euro con una posizione finanziaria netta positiva di 429,1 milioni di euro, a testimoniare la solidità della struttura patrimoniale del Gruppo Lavazza e la sua ulteriore capacità di sostenere lo sviluppo.

“Riguardo al 2009 -conclude Mele- stiamo risentendo della sensibile contrazione dei consumi che ha interessato tutti i mercati, ma già i primi segnali dell'ultimo periodo ci inducono ad un moderato ottimismo, anche alla luce della crescita importante del settore del porzionato e dell'eccellente andamento di A Modo Mio. Abbiamo confermato i nostri piani di sviluppo, compatibilmente con la congiuntura attuale, focalizzandoci sull'innovazione e sui processi di internazionalizzazione. Il 2009 si è aperto così, a gennaio, con l'annuncio di un'importante partnership quinquennale con il Politecnico di Torino per l'attività di ricerca e sviluppo, mentre l'investimento continuo all'estero e nei mercati emergenti ci permette, con ancora più forza, di presentarci al mondo come ambasciatori del gusto e del caffè espresso, prodotto icona dello stile italiano”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome