Carrefour sospende lo sviluppo di Planet

Retail

A
poco più di un anno dal lancio, l'operazione Planet si è rivelata poco
redditizia. I numeri sono eloquenti e spiegano che nel 2011 l'utile operativo
del retailer francese è sceso del 19.2%.

Una performance preoccupante che ha
determinato uno stop al progetto Planet: saranno solo 11 i punti di vendita
convertiti al nuovo formato e nessuno sviluppo ulteriore dopo 2012.

Il Ceo, Lars
Olofsson
(che finirà il mandato il 18 giugno 2012) aveva varato il progetto con
un piano molto ambizioso: una crescita del 18% del fatturato per i 500
ipermercati entro il 2015. Finora i punti di vendita convertiti nel formato
Planet sono 81: 29 in Francia, 39 in Spagna, 10 in Belgio, 2 in Italia e uno in
Grecia ma le loro performance non sono per nulla in linea con le previsioni
totalizzano un -1.4% del giro di affari dalla loro apertura.

Occorre
comunque considerare che non si ha la controprova dei risultati al netto della
crisi ma, un fatto certo è che l'investimento è eccessivo per le prospettive in
essere. Carrefour Planet è sospeso, forse tornerà quando le condizioni di
mercato lo consentiranno. Adesso la palla passa al successore di Olofsson che non avrà un compito semplice, anche perché è vietato
sbagliare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome