Le consegne di Dhl monitorano la qualità dell’aria di Milano

Breath Clean è il progetto di monitoraggio della qualità dell'aria tramite sensori a bordo della flotta di Dhl a Milano e provincia

Con lo sviluppo dell'eCommerce sempre più mezzi sono impiegati nella logistica e nelle consegne dell'ultimo miglio, ciò può impattare pesantemente sull'inquinamento atmosferico dentro e fuori le città, con conseguenze gravi anche dal punto di vista sanitario oltre a rappresentare una seria minaccia per l'ecosistema in cui viviamo.

In questo contesto ci appare interessante il progetto Breath Clean di Dhl che ha dotato di sensori circa 50 mezzi della propria flotta nella città di Milano e provincia, rendendoli di fatto delle stazioni in movimento per la rilevazione della qualità dell'aria.

La tecnologia è sviluppata dalla start up Sense Square e tramite le sonde sui mezzi si possono monitorare nel tempo e nello spazio le concentrazioni di polveri sottili come Pm1, Pm2.5, Pm10, ozono, CO e Nox, il tutto supportato da una collaborazione scientifica con il Cnr.

Ne abbiamo parlato alla presentazione del progetto con Nazzarena Franco, diventata a marzo 2019 Ceo di Dhl Express Italia.

I dati rilevati su mappe a disposizione dell'amministrazione pubblica

La capillarità con cui si muovono i mezzi permette di avere una mappa della distribuzione di inquinanti suddivisa per microaree, avendo una rilevazione istantanea dell'area si possono anche individuare le fonti dell'inquinamento e pianificare così interventi mirati.

I dati rilevati sono georeferenziati e messi a disposizione della pubblica amministrazione per rilevare i valori soprasoglia degli inquinanti atmosferici e organizzare al meglio le politiche di gestione del contesto urbano.

Un'attenzione verso la responsabilità sociale di impresa che è un elemento portante di Dhl Express in Italia: dal 2008, in dieci anni, l'azienda ha immesso in atmosfera il 76% in meno di CO2 e il rinnovo della flotta, ad oggi composta da oltre 2.900, ha visto l'introduzione di 1.600 mezzi green tra veicoli elettrici, biciclette, furgoni e auto ibride.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome