Coop Adriatica “Libera la legalità” contro le mafie

Retail

Da sabato 6 ottobre, è disponibile in tutti i pdv di Coop Adriatica  la nuova Carta solidale a sostegno dell'associazione antimafia di don Luigi Ciotti.
La Carta solidale -collocata negli espositori vicino alle casse, in 173
negozi, in Veneto, Emilia-Romagna, Marche e Abruzzo- è disponibile in
due tagli, da 1 e 5 euro; la donazione è libera: basta chiedere di far
passare il codice a barre una o più volte, a seconda della cifra che si
intende destinare.
I consumatori potranno acquistarla per contribuire in particolare allo sviluppo della Rosario Livatino, la cooperativa sociale dedicata al giudice ragazzino ucciso nel '90 o, ancora, per la creazione di un centro per l'aggregazione sociale e la
cultura nella struttura della contrada Robodao che ospita la sede della
cooperativa e che è stata dedicata al giudice Antonino Saetta e al
figlio Stefano, a loro volta uccisi dalla mafia nel 1988.

260 ettari
Oggi, questi campi -260 ettari, nelle contrade di Robodao, Gibbesi e Virgilio- vengono coltivati per produrre miele, pasta e legumi biologici a marchio Libera Terra, creando posti di lavoro puliti.  Sei le grafiche proposte, con i prodotti che i consumatori aiutano a “liberare” acquistando la Carta: un pomodoro, una spiga di grano e delle olive per il taglio da 1 euro; un limone, un grappolo d'uva e un'arancia per quello da 5 euro. Questa è la seconda Carta solidale lanciata da Coop Adriatica per Libera. La prima edizione dell'iniziativa raccolse fondi in favore della Beppe Montana di Lentini e Belpasso (Ct): 50 mila euro di contributi grazie alle oltre 28.600 carte vendute tra dicembre 2009 e maggio 2011.

Sei incendi dolosi
Quest'estate, infine, Coop Adriatica ha rafforzato il sostegno all'associazione di don Ciotti dopo i sei incendi dolosi che, a giugno, hanno devastato i poderi di tre cooperative, in Sicilia e in Puglia: per tutto luglio, i prodotti Libera Terra sono stati proposti nei negozi con lo sconto del 20% e valorizzati con i presìdi dei soci, sfiorando i 114 mila euro di vendite, il 127% in più rispetto allo stesso mese del 2011. La Cooperativa ha aderito inoltre alla raccolta fondi dell'agenzia “Cooperare con Libera Terra” e Legacoop per il ripristino degli impianti e l'acquisto di nuovi semi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome