In Coop Liguria e Lombardia si può prenotare l’ingresso allo store

Con Cod@casa Sopra Steria propone una soluzione online o al telefono per prenotare l'ingresso allo store ed evitare la fila

Cod@Casa è la soluzione digitale per prenotare gli ingressi negli store e snellire le lunghe file che si formano fuori dai punti di vendita, realizzata da Sopra Steria e al momento implementata da Coop Liguria e Coop Lombardia su alcuni punti di vendita selezionati. Quello delle code fuori dai negozi, che virtualmente affliggono i servizi online, è infatti un problema su cui molti retailer stanno cercando di intervenire, qui teniamo un quadro della situazione aggiornato.

Gratuita per due mesi, implementata per la prima volta da Coop Liguria

La soluzione Cod@casa è basata sulla piattaforma Salesforce, risiede nel cloud ed è erogata come servizio, è ampiamente configurabile ed è proposta da Sopra Steria ai retailer italiani gratuitamente per due mesi. "La prima insegna che ha risposto, pur non essendo nostro cliente -dice Enrico Cantoni, direttore della divisione Retail, Fashion & Industry di Sopra Steria-, è stata Coop Liguria, con cui abbiamo fatto un primo test nella penultima settimana di marzo nell'Ipercoop L'Aquilone di Genova ed è poi stata estesa anche a nello store Il Gabbiano di Savona lunedì 30 marzo".

 

 

"Abbiamo deciso di sperimentare Cod@Casa -sottolinea Giovanni Clavarino, responsabile innovazione di Coop Liguria- e, se sarà ben accolta da soci e clienti, la estenderemo a tutti i nostri ipermercati. Ringraziamo Sopra Steria per questa opportunità che ci ha messo a disposizione gratuitamente, come servizio alla comunità”.

Coop Lombardia inizia la sperimentazione a Milano

La stessa soluzione di accesso con prenotazione è stata poi adottata a partire dai primi giorni di aprile anche da Coop Lombardia che nella città di Milano lo ha implementato negli Ipercoop di Baggio, Bonola, Piazzale Lodi e nei supermercati di Via Palmanova e Via Arona.

“Abbiamo deciso di sperimentare questo nuovo servizio -spiega il direttore generale operazioni di Coop Lombardia Andrea Colombo- perché in questo momento mantenere il distanziamento sociale è l’unico strumento che abbiamo per combattere il coronavirus. Abbiamo messo in atto tutte le attività necessarie per tenere sotto controllo il numero di persone presenti all’interno dei nostri negozi, ed è altrettanto fondamentale evitare assembramenti all’esterno dovuti alle persone in coda". 

Cod@casa funziona via web o telefono

Le persone prenotano da un indirizzo web una fascia oraria tra quelle disponibili, attendono a casa una mail e non devono mettersi in fila, si presentano infatti con un numero di prenotazione all'ingresso del supermercato, fanno check-in ed entrano nel punto di vendita. Per chi non ha la possibilità di accedere online, è anche possibile prenotarsi tramite un numero di telefono, con la stessa modalità di ingaggio. Nello store quindi c'è una modalità ibrida di ingresso, tramite servizio Cod@casa e con la fila tradizionale.

soprasteria_codaacasaIl servizio utilizzato per la maggiore non è tanto il posto in coda quanto una prenotazione per poter accedere al negozio in un arco temporale di due o tre giorni. Gli slot sono stabiliti in ogni mezz'ora, ma le caratteristiche sono personalizzabili in base alla superficie dello store e a discrezione dello store manager, che quindi può decidere quante persone possono entrare oppure per limitare una fascia oraria a una particolare clientela decisa per esempio per età, per favorire le categorie più deboli come chi ha più di 65 anni o gli operatori sanitari.

La regolamentazione degli ingressi, attualmente utilizzata nei supermercati, può anche essere estesa ad altre tipologie di scenari che abbiano bisogno di un accesso contingentato per evitare assembramenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome