Diptyque: lo spazio romano della Maison

diptyque roma

Coniuga stili ed epoche lo store Diptyque aperto a Roma in via del Babuino 162. L’anima della boutique è un omaggio all’arte italiana ed evoca una Roma forte del proprio passato e aperta al futuro. Pavimenti e pareti presentano un’armonia di materiali e di tonalità che celebra le residenze italiane del 18° secolo. Punteggiato da rombi di marmo Blu del Belgio, il travertino della pavimentazione proviene da Tivoli, a qualche decina di chilometri da Roma. Il marmo di Carrara, di bianco appena venato, è invece stato scelto per il piano di lavoro, di consultazione, di preparazione.

La selezione dell’arredamento, in parte ispirato al barocco italiano, si accorda con la sobrietà dei mobili Diptyque; l’insieme è illuminato dal celebre lampadario di Gino Sarfatti, che strizza l’occhio al design degli anni ‘50. Quadri, composizioni di carta velina, declinata in un’infinità di toni, scandiscono lo spazio di una parete, richiamando arte del regalo dell’insegna. In assortimento trovano spazio rituali profumati, candele, idee esclusive, fantasie poetiche di Le Bazar du 34, e tutto ciò che è collegato all’universo olfattivo: portacandele in ceramica, in vetro soffiato, in metallo lavorato come un ricamo, ceri profumati, bouquet in vetro, sculture odorose, tutti elementi esclusivi nati dagli incontri con creativi ed artigiani.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome