Nel corso dell’anno, Epta ha accelerato l’introduzione di nuove soluzioni, con più di 50 lanci presentati a Euroshop, la più importante fiera mondiale del settore, tenutasi nel febbraio 2020. Nel segmento Cibo&Bevande (Food&Bev) l’implementazione si è concentrata soprattutto nell’introduzione di tecnologie IoT e nel settore retail nello sviluppo di gamme per i discount, i medi e piccoli formati e in sistemi dedicati al mercato statunitense. Con l’obiettivo di rispondere alle nuove esigenze dei consumatori e supportare i retailer in ogni loro necessità, il Gruppo ha potenziato l’offerta di armadietti refrigerati #EPTABricks per il ritiro h24 degli acquisti online (prodotti freschi, surgelati e a temperatura ambiente). Ha collaborato in aggiunta in qualità di partner industriale con FrescoFrigo alla creazione di micro-supermercati condominiali accessibili h24, realizzati con vetrine refrigerate del suo marchio Iarp.

La crescita dell'omnicanale e del clicca&ritira

In seguito alle misure decretate dai governi a fronte dell’emergenza sanitaria, nel 2020 la riduzione del Pil mondiale è stata del 4% rispetto al 2019: nella sola area euro-Uk-America Latina il decremento è stato addirittura dell'8%. In Usa, il calo medio del Pil è stato -4% e in Asia-Pacific -2%. Le chiusure generalizzate hanno generato esiti differenti nei settori in cui opera Epta. Se il mercato Food&Beverage, legato ai consumi Horeca, ha vissuto una delle peggiori crisi degli ultimi decenni, la Gdo si attesta fra i settori meno colpiti.

Il 2020 ha portato anche cambiamenti nelle abitudini di spesa, dettati dalle restrizioni che hanno ricondotto in casa le consumazioni (pranzo e cena). In Europa si è assistito a un potenziamento della strategia omnicanale e crescita del clicca&ritira (click&collect), la riscoperta dei negozi di prossimità così come il successo dei discount. Nell’area Apac si attesta un passaggio sempre più chiaro verso i piccoli formati nelle zone urbane e negli Usa si assiste a un consolidamento dell’eCommerce.

Gli interventi hanno interessato anche le sedi di Gruppo Epta. Tra i principali vi sono la ristrutturazione dell’organizzazione del lavoro per l’adeguamento degli spazi alle disposizioni vigenti in materia di sicurezza, l’inaugurazione di nuove linee di produzione e l’adozione di impianti all’avanguardia che permetteranno di ridurre la carbon footprint. Epta ha anche favorito il lavoro agile in smart working.

INVESTIMENTI NELLA SEDE DI COLUMBUS

Nel quadro di un accordo con l’Autorità per lo sviluppo della città di Columbus GA in Usa, Epta annuncia un piano di investimenti da oltre 26 milioni di dollari nella sede della controllata Epta Kysor Warren US. Questo permetterà di generare più di 200 posti di lavoro entro il 2022, ampliare il portfolio prodotti e potenziare il servizio ai clienti (customer service).

Marco Nocivelli

"Salute e sicurezza dei collaboratori, creazione di valore per gli stakeholder e continuità del business sono state le nostre priorità nel 2020 -commenta Marco Nocivelli, presidente e amministratore delegato di Epta SpA-. In un anno che ha messo tutti alla prova, abbiamo dimostrato di essere una squadra forte grazie al contributo delle persone, che rappresentano il motore di Gruppo Epta. L’azienda si è trasformata e adattata, dando prova di essere una realtà resiliente in un business resiliente. Abbiamo reagito con tempestività e risposto velocemente alle esigenze del mercato, puntando su innovazione, sostenibilità e prossimità. Epta, nonostante il particolare periodo storico ha scelto di continuare ad attuare il proprio piano di investimenti, allocando 25,2 milioni di euro in R&D e nel miglioramento dei siti produttivi. Un segno concreto di continuità che dà fiducia alle comunità locali. Inoltre, a ulteriore prova dell’importanza di restituire al territorio quanto ricevuto, abbiamo promosso numerose iniziative benefiche a favore delle aree dove siamo attivi. Il 2020 è stato un’opportunità per integrare e consolidare le cinque società acquisite nel 2019 in Romania, USA e Messico, Nuova Caledonia e Polonia -prosegue Nocivelli-. Una strategia che ci permetterà di ampliare ulteriormente il nostro raggio d’azione, rafforzare la quota di mercato in aree chiave, offrire le più recenti tecnologie e assistere direttamente i clienti. Alla luce di quanto posto in essere, possiamo guardare al futuro con consapevolezza, perseguendo con impegno un percorso di integrazione dei criteri Esg nel nostro business".

PRINCIPALI RISULTATI DI BILANCIO

I ricavi delle vendite e delle prestazioni dell’esercizio nel 2020 si attestano a 908 milioni di euro, in calo del 5% rispetto all’anno precedente, calo imputabile al secondo trimestre e fra le principali cause il lockdown delle attività produttive a livello europeo e il rinvio, sempre nello stesso periodo, degli investimenti per nuovi punti di vendita e ristrutturazioni nel retail. Il secondo semestre ha registrato una completa ripresa delle attività riportando il volume di affari in linea con le previsioni. La ripartizione per area geografica è la seguente: 714 milioni di euro nella macro area Emea; 56 milioni all’interno dell’Apac, 138 milioni nelle Americhe.

  • Risultato netto d’esercizio: 19 milioni di euro
  • Posizione finanziaria netta: 81 milioni di euro, in miglioramento rispetto al 2019.
  • Patrimonio netto: 313 milioni, in miglioramento rispetto al dato precedente

PIANO DI INVESTIMENTI 2020

Per un futuro fondato su sostenibilità economica, sociale e ambientale Epta vuole ridurre l’impatto sulle risorse del pianeta, in linea con i principi dell'economia circolare. Il Piano di sviluppo del Gruppo prevede una crescita dimensionale sia per linee interne che esterne, con l'obiettivo di raggiungere performance finanziarie e livelli di efficienza sempre più elevati. Gli investimenti consolidati nel 2020, pari a 25,2 milioni di euro, sono stati destinati all’innovazione di prodotto e all’ammodernamento dei siti produttivi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome