Farinetti crea l’etichetta Vino Libero per vendere vino scelto e garantito

Retail

Un progetto in cui sono coinvolte undici cantine di sette regioni, 180 ettari vitati, 350 addetti per un totale potenziale di 1 milioni di bottiglie prodotte su tutto l'intero territorio nazionale, dal Piemonte al Friuli, sino a Toscana, Marche, Puglia, Sicilia. La naturalità del vino è in primo piano e la parola libero si declina nella filosofia di Farinetti, diventando un vero e proprio editto: “Libero da un uso esasperato e sbagliato della chimica, per ritrovarsi in equilibrio con l'ambiente e di esprimere, al meglio, qualità e salubrità.
Libero dalle campagne salutistiche e proibizionistiche, che lo denigrano come una minaccia per la salute, dalle diete ipocaloriche e dimagranti.
Libero di esprimere il proprio carattere correlato semplicemente al vitigno e al territorio. Libero di scendere nel bicchiere a donarci tante emozioni”.
Inizialmente il progetto prevede di raggiungere 400 luoghi di vendita, 600 luoghi di ristoro e 100.000 clienti. Per formare un'iniziale rete tra produttori, fornitori e consumatori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome