Le novità dell’ipermercato Carrefour a Grugliasco, oltre al Bistrot

Aggiornamento 31 agosto 2020

Cambia volto l'ipermercato Carrefour di Grugliasco (To), situato all’interno del centro commerciale Shopping Ville le Gru. La struttura è stata rivisitata con lo scopo di facilitare la spesa dei consumatori rendendola più veloce e intuitiva. Lo spazio, precedentemente sviluppato su doppio livello, è stato ridisegnato su un unico piano.

Per noi di Carrefour Italia, l’innovazione passa anche da nuove concezioni degli spazi di vendita che garantiscano ai nostri consumatori una migliore esperienza, sempre al passo con le loro preferenze. Grazie alla nuova organizzazione di questo ipermercato, ai nuovi servizi e al focus sui prodotti locali che rappresentano un fiore all’occhiello del nostro assortimento, siamo certi che riusciremo a rispondere con efficacia alla necessità dei nostri clienti di una spesa facile e veloce, che allo stesso tempo sappia coniugare qualità e convenienza” sottolinea Michele De Luca, direttore dell'ipermercato.

Offerta e servizi

L'assortimento, infatti, dedica ampio spazio ai prodotti locali sia freschi sia confezionati, come ad esempio i tagli di carne piemontese nel banco macelleria, e al biologico, con un nuovo reparto che include numerose referenze, soprattutto frutta e verdura sfusa in tutte le stagioni. Sono, inoltre, state inserite casse automatiche ed è installato un sanificatore automatico per carrelli a ozono. Lo store consente l'accesso degli animali domestici.

Il Bistrot

La struttura è dotata di un nuovo Bistrot, esteso su una superficie di 250 mq con oltre 100 posti a sedere, che sarà gestito da Sirio spa, azienda italiana attiva nella gestione del catering commerciale nel settore ospedaliero, grazie a un accordo firmato con il retailer francese. Il contratto che avrà durata di due anni sarà prorogabile, al termine del biennio, per un ulteriore anno. Il servizio comprende quattro tipologie di offerta: caffetteria, pizzeria, show cooking, grab&go, da qui l’idea del “quattro in uno” con colazione, aperitivo, pranzo, cena. L'offerta prevede cibo convenzionale, biologico, vegetariano, vegano, che rispetti la tradizione, il territorio, e che sia innovativo e sostenibile.

La stima del fatturato per la gestione della struttura è pari a circa 2,5 milioni di euro e su Sirio ricadranno i soli costi del personale e delle materie prime.

Stefania Atzori, Ad di Sirio, commenta così l’accordo: “Con questo nuovo punto vendita continuiamo l’espansione nei centri commerciali, iniziata con la partnership con Cioccolatitaliani, e allarghiamo ulteriormente il ventaglio della nostra proposta con un altro brand che si va ad affiancare ad altrettanti marchi internazionali e italiani molto riconosciuti nel panorama del food quali: Burger King, Paul, Cioccolatitaliani e Alice Pizza”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome