Imec lancia tag Rfid di tipo plastico a 64-bit

Soluzione di nuova generazione per l’etichettatura a livello item con costi sostenibili (0,1 cent di

E' stata presentata alla International Solid State Circuit Conference di San Francisco da parte dell'European Holst Center (fondato da Imec e Tno) una novità interessante nel settore delle applicazioni Rfid a livello item: un tag Rfid passivo di tipo plastico che opera a 13,56 MHz e garantisce un readout di 780 bit/secondo. Tale soluzione va a collocarsi in area etichettatura a basso costo, in cui oggi operano i maggiori produttori e sviluppatori di tag Rfid. Le etichette printed e chipless, in particolare, posseggono tutti i requisiti per conquistare un mercato di vastissime dimensioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome