La Bottega delle Eccellenze, nuovo format by Divella Group

Il cibo di qualità e il ritorno alla spesa del negozio sotto casa sono certamente gli elementi principe del concept store sperimentato da Divella Group (già attivo nel settore industriale e da qualche anno entrato nel retail con otto store Coop, inCoop e Alter Discount nell'area delle Murge), legato a Tatò Paride, master franchisor di Coop Alleanza 3.0 il cui claim è Bottega delle Eccellenze.

A Gravina in Puglia, in Corso Aldo Moro 43. l'azienda ha voluto testare una formula gourmet in grado di valorizzare il food di eccellenza con un'offerta per l'80% formata da prodotti alimentari, tra cui i prodotti a marchio Coop, e per il restante 20% articoli non food incentrati sulla cura della persona e della casa. Il locale (400 mq) si trova all'interno di un palazzo storico a cui si ha accesso da un antico portone in legno.

I reparti freschi assistiti di macelleria con 50 item, gastronomia (350 referenze) e ortofrutta (130) rappresentano il cuore dell'offerta con una proposta focalizzata sulle produzioni locali di eccellenza che saranno valorizzate in store anche attraverso la presenza di chef della zona coinvolti per eventi sulla cucina e cooking show. In questo caso l'obiettivo è di fornire al consumatore consigli di utilizzo, informazioni nutrizionali sui prodotti da acquistare e caratteristiche organolettiche oltre che possibili accoppiamenti nei piatti. In assortimento trovano spazio prodotti esclusivamente made in Italy con una grande attenzione al made in Puglia e al km 0. Presente anche l'enoteca.

Sartorialità e artigianalità del prodotto sono alla base delle nostre scelte assortimentali -spiega il Ceo di Divella Group, Christian Divella-. Mentre il mondo correva veloce, la pandemia ci ha fatto riscoprire il valore dell'antica Bottega. Noi l'abbiamo rivisitata in chiave moderna, aggiungendovi innovazione, tecnologia e cura del dettaglio, ma mantenendone intatti i capisaldi. Un tempo, nella vecchia Bottega, si viveva il piacere di ritrovare la persona di fiducia, come il salumiere, con cui scambiare due chiacchiere. Scegliere insieme i prodotti e riceverne preziosi consigli. Lo stesso abbiamo fatto noi con una scelta accurata dei nostri mastri gastronomi, tutti in grado, tra l'altro di parlare una seconda lingua vista l'alta vocazione turistica del luogo”.

Anche la tecnologia ha un ruolo importante. Le etichette sono elettroniche e dotate di tecnologia nfc (acronimo di near-field communication) che permette di avere informazioni attraverso il proprio cellulare sui prodotti e sulle relative aziende.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome