Moda e lusso: sovraperformance in Europa e Asia

Performance

I settori moda e lusso registrano sovraperformance in Europa e Asia. A confermarlo è l’indice Pambianco che rileva una crescita del 13,6% a fronte di una crescita dell’indice Ftse 100 del 12%. In sostanza moda e lusso crescono più del mercato di riferimento.
Inoltre che il 2013 sia stato un buon anno per il lusso lo si evince anche da Ipo di successo come Italia Independent e Moncler, entrambe quotate a Milano.

Il titolo migliore in Europa è Safilo con un risultato di +155,3% nonostante la perdita della licenza Armani. Secondo posto a Poltrona Frau che sale del +142,,2%. Nei novi mesi l’azienda che possiede anche Cappellini e Cassina è cresciuta a doppia cifra su tutte le principali voci del conto economico: ricavi a +12,3%, ebitda a +36,4% e utile netto a +127%. Terzo Brunello Cucinelli con +94,1% e a seguire Salvatore Ferragamo, Moncler e Italia Independent.
Tra i meno performanti in Europa, Stefanel (-9,8%), Mulberry (-18,2%) e Antichi Pellettieri (-55,6%). Per quanto riguarda il mercato asiatico, Fast Retailing si attesta a +95,5% guadagnando il podio. Il portafoglio del gruppo, che chiude l’anno a 8,5 miliardi di euro di fatturato con un utile netto in crescita del 27,7%, annovera oltre a Uniqlo anche i brand Helmut Lang, Theory, Comptoire de Cotonniers, Princesse Tam-Tam e il recente acquisto J Brands.

Il Lusso in Europa

Fonte: Pambianco Strategie di Impresa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here