Nanotecnologie in mostra a Torino

Tecnologie

Se sono infinitamente piccole le dimensioni fisiche, quelle economiche hanno ordine di grandezza enormi ed enormemente oscillanti. Le previsioni di sviluppo, entro il prossimo quinquennio, delle nanotecnologie variano dai 750 milioni ai due miliardi di euro, dati su cui sta ragionando la Commissione europea, o ai quattro miliardi di dollari di cui si è parlato alla presentazione il 4 febbraio scorso a Torino del prossimo Nanoforum, in calendario, indicativamente, dal 9 all'11 giugno prossimi nel centro congressi Torino Incontra.

Mostra convegno
L'iniziativa, che quest'anno giunge alla quinta edizione, ma per la prima volta lascia la sede milanese (anche se il Politecnico del capoluogo lombardo avrà ancora una parte decisiva nel progetto), mantiene la sua tradizionale struttura che prevede una serie di posters divulgativi tenuti da accademici italiani del settore, conferenze incentrate sui settori di applicazione più promettenti, come ad esempio il farmaceutico, l'automobilistico, l'alimentare.

Rilievo sarà sicuramente dato nella discussione alle tematiche inerenti la sicurezza: al vaglio della Commissione europea c'è una proposta di regolamentazione presentata dal Gruppo dei Verdi alla quale l'industria guarda con molta preoccupazione perché restringerebbe, se approvata, di molto le possibilità di applicazione. Le prime evidenze scientifiche saranno presentate, anche se difficilmente potranno arrivare certezze, dato che studi di questo tipo si conducono su base generazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here