Oleificio Zucchi, blending e tracciabilità per le mdd

Il rispetto per il consumatore, una cultura dell’olio di eccellenza e la continua ricerca di innovazione: questi i driver per il futuro con i quali Oleificio Zucchi sarà a Marca, il Salone internazionale sui prodotti a Marca in calendario a BolognaFiere il 16 e 17 gennaio.

Lo storico oleificio cremonese presenterà la sua ampia offerta di prodotti a marchio privato: molteplici soluzioni personalizzate di packaging, disponibili in una grande varietà di formati e imballi. Filo conduttore sarà la grande attenzione alla tracciabilità: grazie ad una filiera 4.0 controllata dal campo alla tavola, e allo scambio digitale permesso da una piattaforma all’avanguardia, Oleificio Zucchi porta a Marca la sua esperienza di partner nella fornitura di una gamma totalmente tracciata di oli di oliva e di semi.

 

 

“Il percorso di Oleificio Zucchi, come partner e co-packer, nasce insieme alla stessa Grande Distribuzione negli anni ‘60. Abbiamo tenuto a battesimo molte Mdd negli oli di semi. Questo spirito di collaborazione è rimasto impresso nel nostro Dna e oggi convive in modo sinergico con l’attività a marchio Zucchi -spiega Alessia Zucchi, amministratore delegato-. Una parte della nostra storia e del nostro successo non può che essere riconosciuta alla partnership creata con i primari player distributivi prima da Gianni Zucchi, poi da Vito Zucchi e oggi da me e mio fratello. Alla base di questo mettiamo sempre al primo posto il dialogo con il cliente, impegnandoci ad offrire il prodotto più adatto alle sue esigenze, proponendo innovazioni di prodotto e di pack, ad esempio promuovendone la sostenibilità ambientale e la tracciabilità dal campo alla tavola.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome