P&G fa +4% e va alle Olimpiadi in partnership con il Coni

Produttori

P&G nel giro di due giorni ha fatto due annunci importanti. Il primo nell'ordine di tempo è sui risultati del secondo trimestre a livello globale e il secondo, a livello Italia ma nel contesto di un accordo mondiale di durata decennale, riguarda un accordo di partnership con il Coni.

Cominciamo con il Coni e i Giochi Olimpici 2012 per cui si garantisce il sostegno di P&G alla squadra olimpica italiana.
In Italia, la partnership prenderà avvio nel 2012 con
un programma di iniziative che includeranno una convention che si terrà
a Roma nel mese di aprile dedicata alle mamme degli atleti che
parteciperanno ai Giochi Olimpici.

Accordo fino al 2020
La partnership con il Coni segue un accordo più ampio della durata di 10 anni (fino al 2020) che P&G a livello mondiale ha siglato con il Comitato Olimpico Internazionale e che riguarderà le prossime cinque edizioni dei Giochi Olimpici, a partire dai quelli Estivi di Londra 2012.
“Con questa partnership intendiamo unire la missione di P&G di essere vicino alle persone migliorandone la qualità della vita, con lo spirito dei Giochi Olimpici di costruire un mondo migliore attraverso lo sport - ha dichiarato Sami Kahale (in foto) vice presidente ed Ad di P&G Italia-. Nel nostro paese sosterremo il Coni con le nostre marche e attraverso di esso la Squadra Olimpica Italiana a Londra, mentre a livello istituzionale, ovvero con il marchio P&G, per la prima volta insieme agli atleti, sosterremo le loro mamme, a cui l'azienda dedicherà la campagna mondiale Proud sponsor of Moms (in Italia comunicata con il claim Fieri di sostenere tutte le mamme) poiché riteniamo che dietro ogni grande atleta ci siano la passione ed il sacrificio di una mamma magnifica”.

A dar volto e voce alla iniziativa saranno Matteo Tagliariol, medaglia d'oro per la scherma ai Giochi Olimpici di Pechino 2008, e sua madre Francesca.

5 milioni di dollari per lo sport
Come parte del progetto, l'azienda destinerà a livello mondiale un minimo di 5 milioni di dollari provenienti dalla vendita dei propri prodotti, per realizzare nel mondo e in Italia programmi sportivi giovanili, coinvolgendo oltre un milione di bambini. Questa iniziativa, dedicata ai ragazzi, vuole essere un riconoscimento degli sforzi e dei sacrifici che le mamme di tutto il mondo profondono ogni giorno per accompagnare i propri figli nel raggiungimento di una piena realizzazione.

Risultati del secondo trimestre
P&G ha ottenuto nel trimestre ottobre-dicembre una crescita del 4% nel fatturato a 22,1 miliardi di dollari. Tale crescita è stata realizzata grazie a un incremento nei volumi e nei prezzi, in parte controbilanciato dal mix nei mercati e nei prodotti. La società ha continuato a registrar una crescita organica del fatturato su ampia scala con tutti i sei settori di business in crescita rispetto allo scorso anno. L'utile netto diluito per azione è stato di 0,57 dollari, riflettendo 0,53 dollari di costi non operativi per azione. L'utile operativo netto per azione è stato di 1,10 dollari, pressoché ai massimi delle stime.

In progresso nonostante lo scenario
Dati principali: il fatturato netto e il fatturato organico sono cresciuti del 4% nel
trimestre.
La crescita organica nel fatturato su ampia scala in tutti e sei i
segmenti di business in crescita per il secondo trimestre consecutivo. “Continuiamo a registrare progressi nelle nostre priorità di business in uno scenario macroeconomico difficile -ha affermato Bob McDonald chairman, president e Ceo-. Abbiamo ottenuto una consistente crescita nel fatturato continuando ad accelerare nei miglioramenti di produttività per la riduzione dei costi. Ci attendiamo una accelerazione nella crescita dell'utile operativo nella seconda parte di questo esercizio (ndr: gennaio-giugno) grazie a una attenuazione dei costi delle materie prime, alla progressiva crescita nel fatturato e nei programmi di controllo nei costi.” 

Stime per l'esercizio 2012

Le vendite nette aumenteranno del 3-4 per cento nell'anno fiscale 2012, il fatturato organico del 4-5 per cento. Il tasso di cambio dovrebbe ridurre le vendite nette di uno punto, le politiche di prezzo avranno un effetto positivo del quattro per cento sulle vendite, mentre lo sfavorevole mix di prodotto e geografico si prevede riduca le vendite di 1-2 per cento. L'utile netto diluito per azione dovrebbe essere nel range di 3,85 - 4,08 dollari e l'utile per azione operativo tra 4.00 e 4.10, + 1-4 per cento rispetto a un Eps di base di 3,95 dollari. La precedente stima per Eps core era tra 4,15 e 4,33. Il cambiamento nelle stime è dovuto principalmente al cambio, che ha influenzato negativamente gli utili per azione di $ 0,15 a $ 0,18 successivamente alle stime comunicate all'inizio dell'anno fiscale.

Stime gennaio-marzo 2012

Per il trimestre gennaio - marzo, l' aumento delle vendite è stimata essere in linea con l'anno precedente o in crescita del due per cento. Il fatturato organico è previsto in crescita del 3-5 per cento, grazie a benefici dalle politiche di prezzo. Il tasso di cambio dovrebbe ridurre le vendite nette del tre per cento. L'utile netto del terzo trimestre continuerà ad essere influenzato negativamente dai costi delle materie prime rispetto ai livelli dell'anno precedente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome