Sainsbury’s: 1° semestre con vendite in crescita dell’1,9%

Retail

Nei sei mesi precedenti al 1 ottobre, Sainsbury's ha registrato un aumento dell'1,9% nelle vendite a perimetro costante Iva inclusa. Un valore al di sotto del tasso di inflazione tanto più che sono  aumentate le presenze e questo significa che le famiglie sono riuscite a ridurre le loro
spese andando più spesso al pdv ma realizzando uno scontrino più basso.
Secondo Sainsbury's, che comunque così totalizza 14,1 miliardi di euro, il fatto significativo è l'aumento dei profitti. Questi risultati sarebbero giustificati anche dal buon esito di programmi come Live Well for Less e Feed your Family for £50. Un portavoce ha anche sostenuto che il recente investimento in entrambe le gamme di prodotti alimentari e non sta dando i suoi frutti.
Il presidente di David Tyler ha inoltre dichiarato: "Dato il difficile contesto economico, siamo soddisfatti delle nostre vendite e dei profitti."

Nel food quota 16,1%
Secondo i dati pubblicati dalla società di ricerche Kantar, Sainsbury's ha raggiunto una quota del 16,1% del mercato alimentare nelle 12 settimane precedenti al 30 ottobre. Tesco è al 30,5% e Asda al 17,3%.

Un portavoce di Sainsbury's ha detto che il prezzo del carburante ha continuato ad avere un ruolo nei consumi e nelle abitudini di acquisto. Con l'acquisto di un numero ridotto di articoli su ogni spesa e fare shopping più top-up, i clienti non sono solo dimostrano il desiderio di tenere a freno i bilanci, ma anche di voler ridurre gli sprechi alimentari."(Fonte: International Supermarket News)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome