Secondo Jll la logistica è in stasi

Research

Fase di stallo per la logistica italiana. Secondo i più recenti dati di Jones Lang LaSalle (Jll) nel primo semestre di quest’anno l’assorbimento di spazi è stato pari a 205.000 mq, con un calo del 55% in meno rispetto al primo semestre del 2012, inoltre nel secondo trimestre 2013 si è registrato un livello di assorbimento inferiore rispetto ai primi tre mesi dell’anno. È la prima volta, negli ultimi cinque anni, che si registra un calo così sensibile. Milano e Roma hanno attirato la maggioranza degli operatori, con Milano che prevale per mq locati. Nessuna transazione di dimensioni rilevanti è stata registrata al di fuori delle prime location di Milano, Roma, Bologna e Veneto.

Ottimismo per il 2014
Il mercato continua a soffrire anche a causa della debole domanda internazionale, che lascia quindi il posto quasi unicamente ai player nazionali e locali. Nel primo semestre di quest’anno le unità preferite sono state quelle tra i 5.000 e i 19.000 mq, mentre l’anno scorso -si sottolinea nell’analisi di Jll- si è assistito a transazioni anche superiori ai 20.000 mq. C’è però un dato positivo, dovrebbe trattarsi di un fermo solo temporaneo, perché le previsioni sul 2014 sono generalmente improntate all’ottimismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here