Starbucks nuovo concept di coffee bar

A Seattle, quartier generale di Starbucks, la catena di coffee bar più famosa del mondo lancia un nuovo modo di vivere la ristorazione, più esperienziale e scenografico. Lo conferma a chiare lettere Christian Davies, vice presidente global e design e innovazione di Starbucks: “Vogliamo che i visitatori si sentano al centro di un’esperienza viva sin dal momento in cui oltrepassano la soglia del locale e attraversano la particolare porta d’ingresso intagliata a mano”.

La cura dei dettagli, dalle finiture alla pavimentazione, dalle luci agli allestimenti, è uno degli aspetti chiave del nuovo concept Reserve. Il colore dominante, riporta i timbri caldi e scuri del caffè. Donde la prevalenza del legno nell’allestimento generale. Il locale è visibile nella sua interezza, già dal maestoso ingresso, e un grande caminetto che arriva al soffitto trasmette l’idea di un luogo caldo e accogliente.

Ci sono tre sale incontro, e nella terza in particolare, i visitatori possono imparare la storia del caffè “from bean to cup”, dal chicco alla tazzina. Lo spazio ospita, fra l’altro, una raccolta di libri sulla geografia, la flora e la fauna delle aree geografiche dove viene coltivato il caffè acquistato da Starbucks.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Se sei abbonato, fai per visualizzare il contenuto, altrimenti abbonati

Sei abbonato a Gdoweek ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome