TTI da Hong Kong approda in italia

Produttori

Techtronic Industries Group (TTi) è una delle aziende leader nella progettazione, produzione e commercializzazione di dispositivi elettronici, attrezzature per l'outdoor e soluzioni per la pulizia dei pavimenti. Con sede centrale a Hong Kong, il gruppo conta sulla oltre 20.000 dipendenti e lo scorso anno ha superato i 4 miliardi di dollari.

Ora apre in Italia la divisione Floor Care
L'apertura in Italia è nel contesto del rafforzamento nel contesto del mercato europeo. In qualità di country manager, alla guida dello staff italiano è stato nominato Simone Tornaghi con lunga esperienza in gds e gdo.

Offerta per il domestico, il professionale e l'industriale
La Divisione Floor Care è la numero uno al mondo e in particolare in Europa poggia il suo business specificatamente sui brand Dirt Devil e Vax. Con 300 ingegneri dedicati alla  R&S che operano in Asia, Stati Uniti ed Europa.  La storia inizia la produzione nel 1905 negli Usa. Alla fine degli anni 30 dà vita al primo aspirapolvere portatile. Nato agli inizi degli anni 70 in Gran Bretagna è stato acquisito da TTi nel 2000. Oggi Dirt Devil è leader anche nel mercato tedesco, del quale detiene una quota di oltre il 25% ed è riconosciuto per aver introdotto la categoria dell'aspirapolvere per solidi e liquidi.

Vax per la fascia medio medio-alta
Per la qualità dei prodotti, Va punta al consolidamento del mercato di fascia medio e medio-alta. Leader nel suo paese d'origine con una quota di mercato del 25%, il marchio è stato inglobato nel gruppo TTi nel 1999.

Come sottolinea Simone Tornaghi "Il nostro obiettivo è quello di introdurre i due marchi sfruttando una strategia multicanale e puntando a posizionamenti diversi. Dirt Devil ha prodotti semplici, robusti, comodi da usare e che occupano poco spazio in casa. Vax, invece, risponde all'esigenza di una clientela molto attenta alla qualità e alla prestazioni dei dispositivi. Entrambi i brand hanno in comune l'elevato grado di affidabilità. Questo è un elemento discriminante non da poco per un mercato in crisi come quello italiano. Nel nostro paese i consumi si sono contratti, ma allo stesso tempo l'approccio all'acquisto è diventato più intelligente. Il cliente è più informato e più disponibile a spendere in cambio di prodotti affidabili e duraturi. L'impianto strategico di TTi per l'ingresso nel mercato italiano si baserà fermamente su questa consapevolezza.”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome