Vendite di negozi in calo

Retail

Non calano solo le vendite nei negozi ma anche quelle di negozi. Nel 2011 sono passati di mano in Italia 34.900 immobili commerciali, con una diminuzione del 3,3% rispetto al 2010. Il dato ufficiale è stato rilasciato oggi dall'Agenzia del Territorio. Il piccolo aumento registrato nel terzo trimestre dell'anno e che aveva interrotto una serie negativa perdurante da 15 trimestri è quindi rimasto isolato. La variazione tendenziale delle vendite è negativa, nella misura stimata dall'Agenzia del 6,4%.

Macroaree
Tra le macroaree la flessione va attribuita principalmente al Nord che mostra un calo del -10,3% e del Centro in flessione del -6,6% Le regioni del Sud mostrano, invece un, seppur lieve, incremento dei volumi di compravendita pari al +1,0%.
Su base annua le perdite maggiori si registrano al Nord, -4,5%, seguite dal Centro, -2,6% e più contenuta la flessione del Sud, -1,7%.

Grandi città
Tra le grandi città le perdite maggiori nel quarto trimestre si sono registrate a Torino, con -21,0% mentre i cali minori si sono registrati a Bologna, -6,5%. In controtendenza le province di Palermo, +22,6%, Genova, +19,4% e Roma, +10,4%. Milano ha perso il 14,3% su base trimestrale. In un anno il capoluogo lombardo ha registrato 3.458 compravendite, con una diminuzione del 4,8%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome