Conad Adriatico: risultati positivi nonostante la crisi

Retail

"In un periodo di forte restrizione della spesa alimentare, le famiglie sono sempre più attente alla convenienza e a non sprecare dando la preferenza a prodotti con un valore più basso di quello a cui erano abituate -fa notare Antonio Di Ferdinando, Ad e direttore generale di Conad Adriatico-. In questo contesto, la cooperativa è impegnata a dare risposte concrete alla richiesta di convenienza e di salvaguardia del potere d'acquisto, soprattutto delle fasce più deboli della popolazione. I risultati ottenuti in un anno difficile come il 2012 indicano che le famiglie riconoscono tale impegno e hanno fiducia nelle nostre proposte".
In quest'ottica, nel 2012 la cooperativa ha sviluppato 256 iniziative promozionali, con un'incidenza del 29% sul fatturato e un risparmio per i clienti di 103,9 milioni di euro, 33 dei quali in Puglia e in Basilicata.

La situazione in Puglia
e Basilicata

In Puglia, il 2012 si è chiuso con un fatturato di 241,2 milioni di euro, in sostanziale parità, grazie all'attività di una rete di 97 punti di vendita (4 E.Leclerc Conad, 16 Conad, 68 Conad City, 4 Margherita, 2 Todis e 3 L'Alimentare) per 56.130 mq di superficie complessiva di vendita. In particolare, grazie a sette aperture -parte delle 20 realizzate nel 2012, compresa l'acquisizione di 8 superfici ex Billa, con un investimento di 26 milioni di euro-, Conad Adriatico ha consolidato la propria quota di mercato, salita a fine anno al 6,3 per cento (fonte: Guida Nielsen Largo Consumo).

In Basilicata, dove la cooperativa opera con 7 pdv, Conad Adriatico ha realizzato un fatturato di 17,8 milioni di euro, registrando una quota di mercato del 6,2 per cento (fonte: Guida Nielsen Largo Consumo).

Il mercato albanese

Rafforzata anche la presenza in Albania attraverso la controllata Conad Shqiperia, che gestisce 25 punti di vendita (oltre 11 mila mq) che hanno generato un fatturato 2012 di 27 milioni di euro (+ 11,7%), anche grazie all'apertura di 5 nuovi pdv.

Sviluppo della rete

Con un investimento complessivo per lo sviluppo di oltre 7 milioni di euro, nel 2013 Conad Adriatico prevede di aprire in Puglia 31 punti di vendita per un fatturato stimato in 68,5 milioni di euro, mentre in Basilicata sarà inaugurato un nuovo store di 700 mq con un fatturato stimato in crescita di 6,5 milioni di euro. Si parla di oltre 300 nuovi addetti totali.

In Albania è prevista l'apertura di 11 nuovi punti di vendita con la creazione di 150 posti di lavoro e l'obiettivo di realizzare un fatturato in crescita pari a  11,3 milioni di euro.

Sviluppi 2013
A livello generale, per il 2013 sono previsti 38 nuovi punti di vendita a fronte di un investimento complessivo superiore ai 25 milioni di euro.
In aumento anche il servizio di frollatura delle carni, oggi attivo in 16 pdv, molto apprezzato dai clienti. Possibili ampliamenti anche per il servizio 24 su 24, il servizio di distribuzione automatica di prodotti alimentari durante tutto il giorno, oggi attivo in 3 super.
Crescita anche sul fronte dell'innovazione di servizio: entro fine anno, accanto ai 2 corner ottico ed alle 12 parafarmacie già in funzione, la cooperativa guidata da Antonio Di Ferdinando prevede di inaugurare anche il suo primo distributore di carburanti Conad.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here