Conad del Tirreno: partnership con ADT per ridurre le differenze inventariali

Tecnologie

Conad del Tirreno ha deciso ormai diversi anni fa di dotarsi di adeguate misure di sicurezza contro i furti, scegliendo un partner tecnologico versatile in grado di proporre il miglior livello di protezione per ciascuna categoria merceologica.

Conad inizia la sua attività negli anni '70: pochi anni dopo, Sensormatic® inizia a fornire i suoi sistemi di sicurezza supportando lo sviluppo della protezione nel mercato food con sistemi EAS in HF (alta frequenza), per poi proseguire negli anni in cui si sviluppa la modernizzazione della rete di vendita ('80 e '90) con la tecnologia elettromagnetica; in seguito, con la diffusione della tecnologia acusto-magnetica Ultra Max® il mercato e Conad del Tirreno si indirizzano decisamente su quest'ultima.

Oggi, con la crescente differenziazione di insegne e format, aumenta da parte del retailer anche il bisogno di controllo e contenimento dei furti. Secondo i dati forniti da diverse indagini condotte sui furti, le differenze inventariali continuano a rappresentare un indice preoccupante. Consapevole di questa realtà con la quale le aziende e il settore devono quotidianamente confrontarsi, ADT Fire & Security, parte del gruppo Tyco International, ha progettato una gamma completa di soluzioni antitaccheggio o di sorveglianza elettronica degli articoli (EAS), in grado di contrastare sempre più efficacemente il fenomeno associato all'aumento del taccheggio.

La linea Sensormatic comprende sistemi antitaccheggio e protezioni specifiche per i più svariati prodotti, oltre che prodotti di analisi flusso visitatori, store business intelligence e Rfid.

Tecnologia magneto-acustica

Conad del Tirreno, dopo aver operato una precisa scelta tecnologica verso la magneto-acustica Ultra Max, ha deciso di valutare per ogni punto di vendita la migliore configurazione a livello di antenne per proteggere i varchi cassa, piuttosto che gli ingressi e le uscite senza acquisti. Una risposta alle differenti esigenze di un punto di vendita: antenna Maxcalibur per un accesso al varco cassa agevole e pratico per il cliente, antenna Ultralane per i varchi diversamente abili e Ultraexit per gli ingressi e le uscite senza acquisti, in grado di coprire un varco fino a 2,40m.
Tutto ciò, non pregiudica la qualità di rilevazione che rimane elevata anche nelle peggiori condizioni di interferenza elettronica (es. presenza di metalli): dati confermati da ricerche indipendenti effettuate da organismi certificati.

Protezioni a più livelli
I rivenditori hanno oltretutto a disposizione validi strumenti di protezioni antitaccheggio a più livelli per prevenire i furti coprendo le esigenze di tutte le categorie merceologiche dei diversi reparti: dalle etichette adesive e ad inserimento/baionetta per il food, ai nuovi "collari" per bottiglie con sgancio superlock, e ancora etichette rigide con chiodo o con laccio.

In termini di recenti sviluppi tecnologici per il banco cassa, è da segnalare l'adozione di disattivatori con tecnologia acusto-magnetica integrati direttamente negli scanner, con un netto risparmio sui costi e un ulteriore miglioramento delle prestazioni.

Se la protezione dai furti rappresenta un imperativo per tutti i punti di vendita, per Conad lo è ancora di più, soprattutto all'interno di un ambiente di vendita in continuo cambiamento. Garantire al consumatore condizioni sicure nelle quali poter condurre acquisti è infatti un valore imprescindibile per mantenere elevati standard di qualità nel tipo di servizio offerto.
In questo, fare affidamento a fornitori quali ADT -abituati a fornire le soluzioni migliori e un'innovazione continua- significa ottenere risultati importanti: oggi il 95% dei punti di vendita di Conad del Tirreno con antitaccheggio, è protetto da impianti Sensormatic.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here