Crai: la nuova Spesa Online e i numeri 2017

Tempo di bilanci e di nuovi progetti per Crai, che oltre a presentare i numeri di un 2017 positivo lancia nel 2018 il nuovo servizio eCommerce di prossimità. Si chiama Crai Spesa Online ed è attivo da gennaio con obiettivo di implementazione, ma vediamo prima i principali risultati del gruppo nell'anno già chiuso:

  • Fatturato della rete totale: + 5%
  • Nuovi punti di vendita:
    + 272 alimentare
    + 93 specialisti del settore igiene per la casa e cura della persona

Come dicevamo, il 2018 per Crai è l’anno dell’inaugurazione dell’eCommerce, progetto realizzato con la collaborazione del Politecnico di Milano per l’analisi e la progettazione del sistema di spesa online:

  • Ad oggi si contano 41 punti di vendita attivi e l’obiettivo è di averne 250 a fine anno
  • Al momento sono sei le Regioni coinvolte (Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Sardegna e Veneto)
  • I dati raccolti ad ora sui punti vendita attivi mostrano che sono soprattutto donne ad usare il servizio craispesaonline, che il 37% dei clienti lo utilizza da mobile e che lo scontrino medio si attesta a 46 euro

“Il 2017 ha nuovamente premiato il nostro impegno – afferma Marco Bordoli, amministratore delegato Crai Secom - Ora la sfida per il 2018 è continuare a puntare sullaqualità del nostro servizio, sia dal punto di vista di relazione con il cliente che di format dei negozi. L’investimento sul canale eCommerce, la qualità dei nostri fornitori e partner e l’ampliamento dell’organico della Centrale con nuove competenze va esattamente in questa direzione. La finalità rimane sempre quella di apportare valore ai Cedi, ai punti di vendita e ai clienti finali”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome