Discount ed eCommerce: il modello Todis

Todis

L’approccio tra discount ed eCommerce, almeno in Italia, parte sempre dal non food, con caratterizzazione stagionale e forme ibride che incrociano l’ordine online e in negozio con la consegna a casa o il click&collect. Lo ha fatto Md Spa sin dal 2015, con un eCommerce non alimentare slegato dal pdv, nel senso che offre prodotti diversi.
Diverso l’esempio di Todis (Pac200), che propone da gennaio 2016 la vendita su prenotazione online, sempre nel non food. E per l’alimentare? Aldi lo ha già fatto in UK, e in Italia il primo a partire è stato Todis, sfruttando le sinergie con Pac2000A (Conad), appena partito con Eurecart per l’eCommerce.

Todisacasa.it prevede sia il ritiro in negozio che la consegna a domicilio della spesa con rifornimento in negozio e mezzi attrezzati e brandizzati; al momento è operativo su 5 pdv dell’area romana, scelti per analizzare le performance su un target prevalentemente metropolitano per comportamento d’acquisto, ma con scontrini medi diversi a seconda delle zone. La piattaforma è comune a Todis e Conad; sito e strategie sono conformi a quelle dei rispettivi canali di vendita.

“Abbiamo cercato di conciliare consegna e marginalità con l’intento primario di dare un servizio -dichiara Massimiliano Rossi, direzione commerciale generi vari Conad-Pac2000A e direzione commerciale & marketing Todis-Iges Srl-. Pac, che è partita prima, è in crescita costante, con una spesa media molto più elevata dello scontrino medio del fisico. Per il discount è molto difficile fare previsioni, anche perché siamo i primi. Se guardiamo all’estero, in Francia e Regno Unito, lo scontrino medio è molto elevato e l’eCommerce viene preferito per le spese di maggior volume. Approfitteremo del fatto di conciliare la flessibilità e rapidità delle decisioni di Todis, con la forza di Pac su infrastrutture e sistemi, per fare sinergia”.

Prima della consegna si apre un dialogo in chat per evitare sorprese, come prodotti non disponibili; Todis segnala al cliente anche nome, cognome e fotografia di chi farà la consegna. Il 16 aprile partirà anche il nuovo sito Todis.it con una nuova interfaccia, più informazioni e profondità di contenuti dedicati ai prodotti, vetrine per le promozioni, le referenze prenotabili, le descrizioni dei marchi del distributore, il blog “Fuori Banco”, notizie sul mondo gdo e consigli per i clienti, responsive su ogni device. Accento sulla multicanalità con il social wall in homepage per i collegamenti alle pagine social di Todis, il box video, la spinta a comunicare con l’insegna.

“Uno scambio reciproco di opinioni e suggerimenti -spiega Rossi-, pensato per accrescere sempre più il livello di interazione e di fiducia del pubblico nei confronti del nostro brand, e infine l’area dedicata agli affiliati per la comunicazione bidirezionale tra azienda e pdv, per incentivare la diffusione di informazioni, conoscenza e best practice”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome