Frutta da bere, smoothies superstar

Il salutismo continua a essere uno dei driver più forti del mercato. Con l'esplosione
del funzionale, negli anni 90 si è cercato di dare
un impulso al comparto introducendo prodotti con
betacarotene, senza zucchero, spremute fresche
(arancia, pompelmo ecc) dalla shelf life brevissima,
che a loro volta, nell'ultima versione, presentano ulteriori
peculiarità funzionali, come per esempio, l'abbassamento
dell'acidità.
Secondo tutte le previsioni, pur rimanendo una nicchia, si
tratta di prodotti dedicati a un target destinato a crescere, anche perché aumenterà l'offerta.
Il mercato, nel suo ultimo periodo, si sta però orientando
verso gli smoothies, ovvero, un frullato proposto
in bottiglietta, dalla shelf life più o meno prolungata. La loro introduzione ha ravvivato un mercato sostanzialmente stabile,
nel quale le uniche altre note positive vengono dal
segmento delle bevande a base frutta che accrescono
la quota a scapito dei succhi
più tradizionali, che costituiscono ancora
la pancia del mercato con circa
il 60% delle vendite, e dei succhi
"100%", che sono invece in flessione.


Allegati

Frutta da bere, smoothies superstar
Mercato | Gdoweek 10 2010 | 15 marzo 2010 |

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here