La Gdo s’ingegna e passa all’alimentare “last minute”

L’assortimento in scadenza e non intatto guadagna sempre più spazio e visibilità all’interno dei punti vendita, che con la strategia della vendita “last minute” di tali prodotti a prezzi super scontati fronteggiano lo spreco e la crisi dei consumi. Prodotti confezionati e prodotti freschi non devono essere così smaltiti dalle catene, ma finiscono nel carrello dei consumatori, che diventa così ancora più low cost pur preservando la qualità degli alimenti.
Coop Consumatori Nordest lancia ad esempio dal proprio sito la spesa dell’ultimo minuto, che sconta al 50% prodotti con scadenza in un lasso di tempo variabile da 6 giorni al giorno prima e appartenenti prevalentemente alla categoria dei freschi e freschissimi: il latte, lo yogurt, i formaggi, la carne e le insalate in busta e non solo. Stessa cosa per insegne quali Auchan e Carrefour, dove le offerte possono toccare anche punte del 90% di sconto.
I retailer della Gdo hanno dunque trovato una nuova modalità di risparmio che, perfettamente in linea con la legge, soddisfa al contempo i consumatori, stimolando un comportamento virtuoso e andando oltre la pura e semplice scontistica.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here