L’Iva aumenta il prezzo no: la politica di Inditex

Retail

Lo ha già fatto in Spagna, in occasione della manovra con cui il governo Zapatero aveva aumentato l'Iva, lo farà anche in Italia. Il gruppo Inditex, a cui fanno capo i marchi Bershka, Massimo Dutti, Oysho, Pull&Bear, Stradivarius, Zara e Zara Home, ha reso noto che assorbirà il rincaro dell’1% di aliquota ordinaria dell’Iva prevista dalla manovra economica, mantenendo in questo modo inalterati i prezzi al consumo delle proprie collezioni in Italia.

I tempi
La politica di contenimento dei prezzi del colosso spagnolo guidato da Pablo Isla sarà estesa a tutte le insegne di proprietà del Gruppo e sarà resa effettiva in concomitanza con la conversione in legge della manovra, prevista per la prossima settimana.

Inditex, che ha chiuso il primo trimestre dell’anno con un fatturato di 2,96 miliardi di euro, in aumento dell’11%, e un utile netto di 332 milioni di euro in crescita del 10%, è presente in Italia con 304 negozi, distribuiti in oltre 50 città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here